Gli aspetti bizzarri della pandemia

0
122

La situazione penosa del Centro Vaccinale di San Francesco, in cui il dato più appariscente è il caos… intanto Perseverance scandaglia il suolo di Marte 

Ci sono due aspetti estremamente contraddittori nella gestione del Covid nel nostro Paese. Da un lato il bombardamento mediatico, a cui l’intera popolazione è sottoposta e quindi invitata a vaccinarsi; dall’altro lato una disarmante disorganizzazione sul mero aspetto tecnico, ossia sugli approvvigionamenti dei vaccini regione per regione.

Prendiamo per esempio la Campania, nella fattispecie il nostro territorio metelliano e, per scendere ancora più nel dettaglio, ciò che è apparso al cronista che scrive la situazione penosa di ieri nel Centro Vaccinale di San Francesco, in cui il dato più appariscente era il caos, le file interminabili di persone, gente che si lamentava che si trovava lì sin dalle 7 del mattino, con due diverse categorie di vaccinandi: i cosiddetti prenotati, a cui doveva essere somministrato il Pfizer, e gli altri che si erano recato lì alla spicciolata e, in caso fortuito, con l’auspicio di poter effettuare la terza dose, a cui andava il Moderna.

Una situazione a dir poco surreale rispetto alla mole di impegno istituzionale profuso e che si profonde quotidianamente al fine di poter rallentare il contagio e invece ciò che si rileva agli occhi del giornalista, recatosi lì per puro caso, è una sorta di totale abborracciamento, di ‘arrembaggio’ sul cosa fare o dire agli sfortunati avventori mattutini.

Ma ciò che maggiormente provoca un profondo scoramento è rilevare misfatti e contraddizioni del genere in un periodo storico determinato come Terzo Millennio, in cui il progresso avanzato e gli intenti dell’uomo sono protesi verso l’incremento delle scoperte spaziali, in una mattinata come quella di oggi in cui mentre il rover Perseverance sta indagando e raccogliendo reperti sul suolo di Marte, qui sulla Terra, il nostro pianeta, si stanno ancora affrontando problematiche millenarie come la povertà, la disoccupazione giovanile, e -non ultimo- questa dannata pandemia.

Articolo precedenteCovid-19, il report sulla diffusione del contagio e sulla campagna di vaccinazione
Articolo successivoCava de’ Tirreni, a fine mese al via i lavori per la realizzazione del parco urbano di corso Principe Amedeo
Saggista e musicologo, è laureato in “Sociologia delle Comunicazioni di Massa”. Tra i suoi libri ricordiamo: Il Canto Nero (Milano, 1982), Trecento anni di jazz (Milano, 1986), Jazz moderno (Milano, 1990), Vesuwiev Jazz (Napoli, 1999), Il popolo del samba (Roma, 2005), Ragtime, Jazz & dintorni (Milano, 2007), prefato da Amiri Baraka, Una storia sociale del jazz (Milano 2014), prefato da Zygmunt Bauman, Saudade Bossa Nova (Firenze, 2017). Per i “Saggi Marsilio” ha pubblicato l’unica Storia del ragtime, in due edizioni (Venezia, 1984 e 1989) edita in Italia e in Europa. Ha scritto monografie: due su Frank Sinatra (Venezia, 1991) e The Voice – Vita e italianità di Frank Sinatra (Roma, 2011), e su Vinicio Capossela (Milano, 1993), Francesco Guccini (Milano, 1993), Louis Armstrong (Napoli, 1997), un paio di questi col contributo amichevole di Renzo Arbore e Gianni Minà. Collabora con la RAI, per la cui struttura radiofonica ha condotto diverse trasmissioni musicali, e per La Storia siamo noi ha contribuito allo special su Louis Armstrong. Tiene periodicamente stage su Civiltà Musicale Afroamericana oltre a collaborare con la Fondazione Treccani per le voci afroamericane. Tra i vari riconoscimenti ha vinto un Premio Nazionale Ministeriale di Giornalismo, ed è risultato tra i finalisti del Premio letterario Calvino per l’inedito. Per la narrativa ha pubblicato un romanzo breve per ragazzi dal titolo Easy Street Story, (Npoli, 2007), la raccolta di racconti È troppo tardi per scappare (Napoli, 2013), il romanzo epistolare Caro Giancarlo – Epistolario mensile per un amico ammazzato, (Terracina, 2014), che gli è valso il Premio ‘Giancarlo Siani’ 2014. È il direttore artistico del Festival Italiano di Ragtime e il suo sito è www.gildodestefano.it.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.