Alleluja! La maggioranza scopre l’escalation dei furti in città

0
508

Alleluja, Alleluja, Alleluja, Alleluja. L’inno di gioia dell’omonima canzone di Leonard Cohen spiega bene il nostro stato d’animo quando, ieri, abbiamo letto il comunicato stampa dei gruppi consiliari di maggioranza al Comune di Cava de’ Tirreni: Pd – Psi – Cava Ci Appartiene – Civica Moderata Udc/ Amiamo Cava.

“…in relazione all’escalation di furti che si sono verificati in città…” scrivono i consiglieri di maggioranza. Finalmente, era ora, si sono svegliati dal sonno dopo che per un anno, e forse più, hanno negato, minimizzato, gridato al complotto e guardato di traverso, nel modo più bieco possibile, quanti evidenziavano, compreso il nostro giornale, il fenomeno criminale sempre più diffuso dei furti in città. Ora lo ammettono pure loro, con colpevole e stolto ritardo. Bastava un po’ di onestà intellettuale e un po’ di intelligenza politica. Forse bastava avere meno spocchia e dare un po’ più ascolto alla gente. Forse bastava stare meno chiusi nel palazzo o passeggiare sotto i portici, bensì vivere più tra i cittadini, soprattutto quelli delle frazioni o delle zone prossime al borgo storico, massacrati da furti seriali.

Oddio, come ci ha fatto notare un ex amministratore comunale, rigorosamente di sinistra, capita sempre che il marito cornuto sia l’ultimo a saperlo… ma il fenomeno dei furti è da tempo sotto gli occhi di un’intera città, tranne che, fino ad ora, per i nostri attuali amministratori comunali.

Per il resto che dire? Parlano ancora, complottisti come sono (ma sarà forse un difetto antropologico?) di “attacchi chiaramente strumentali”, tanto per darsi l’aria di dire qualcosa di politicamente intelligente. Dovrebbero avere il coraggio di circostanziare, e fare nome e cognomi, invece di menar il can per l’aia e, nei ritagli di tempo, alternare blandizie per i potenti e denigrare o guardare in cagnesco a destra e a manca quanti non intendono portare il cervello all’ammasso.

E finalmente, con l’augurio che siano sinceri e che dopo tanta arroganza e presunzione (fatte le dovute e numerose eccezioni) si ritrovino davvero un poco di umiltà, adesso invitano “tutte le forze politiche, le istituzioni e i cittadini tutti ad unirsi mettendo da parte polemiche e divisioni che in questo momento non giovano alla città”.

E così forse vedremo anche un po’ in azione le opposizioni, le quali finora si sono fatte notare per il loro assordante silenzio. Vero è, in tutta onestà, che in questi giorni sul tema si sono fatti sentire prima Murolo e poi Barbuti. Non è molto, siamo al minimo sindacale, ma è già meglio di niente. Insomma, questo è quello che l’opposizione è riuscito a mettere in campo. D’altronde, come avrebbe detto qualcuno che sapeva guardare molto lontano, …eppur si muove.

Articolo precedenteCommercio: salvi solo i discount, vola l’on line con +10%
Articolo successivoCava, il senatore Antonio Iannone chiede al Ministro Salvini se è a conoscenza dell’allarme sicurezza in città
Giornalista, ha fondato e dirige dal 2014 il giornale Ulisse on line ed è l’ideatore e il curatore della Rassegna letteraria Premio Com&Te. Fondatore e direttore responsabile dal 1993 al 2000 del mensile cittadino di politica ed attualità Confronto e del mensile diocesano Fermento, è stato dal 1998 al 2000 addetto stampa e direttore dell’Ufficio Diocesano delle Comunicazioni Sociali dell’Arcidiocesi Amalfi-Cava de’Tirreni, quindi fondatore e direttore responsabile dal 2007 al 2010 del mensile cittadino di approfondimento e riflessioni L’Opinione, mentre dal 2004 al 2010 è stato commentatore politico del quotidiano salernitano Cronache del Mezzogiorno. Dal 2001 al 2004 ha svolto la funzione di Capo del Servizio di Staff del Sindaco al Comune di Cava de’Tirreni, nel corso del 2003 è stato consigliere di amministrazione della Se.T.A. S.p.A. – Servizi Terrritoriali Ambientali, poi dall’ottobre 2003 al settembre 2006 presidente del Consiglio di Amministrazione del Conservatorio Statale di Musica Martucci di Salerno, dal 2004 al 2007 consigliere di amministrazione del CSTP - Azienda della Mobilità S.p.A., infine, dal 2010 al 2014 Capo Ufficio Stampa e Portavoce del Presidente della Provincia di Salerno. Ha fondato e presieduto dal 2006 al 2011 ed è attualmente membro del Direttivo dell’associazione indipendente di comunicazione, editoria e formazione Comunicazione & Territorio. E’ autore di due pubblicazioni, Testimone di parte, edita nel 2006, e Appunti sul Governo della Città, edita nel 2009.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.