LIBRI & LIBRI Il medico dell’anima – Critica alla psichiatria dell’era pandemica”, la raccolta di saggi psichiatrici di Massimo Lanzaro

0
49

“Il medico dell’anima – Critica alla psichiatria dell’era pandemica” dello psichiatra e saggista Massimo Lanzaro propone un nuovo sguardo sui disagi mentali e auspica la possibilità di un approccio diverso alla sofferenza psichica

«Questo volume presenta un paradigma concettuale ed un approccio clinico, organizzativo e terapeutico assolutamente originali e più funzionali per le esigenze dell’anima umana».

L’autore fa soprattutto riferimento ai cambiamenti dovuti a questo lungo periodo pandemico, che ha causato una forte vulnerabilità psicologica anche tra i soggetti “sani”: egli afferma che si necessiti di una maggiore consapevolezza e soprattutto di una sensibilizzazione verso queste categorie più deboli, che non devono essere emarginate a causa dei loro disagi mentali, che spesso sono solo transitori e legati alla particolare situazione – «Probabilmente c’è una continuità tra “normalità” e “patologia” poiché possono avvicendarsi nella storia di una persona più facilmente di quanto si creda. Quindi tra esse non c’è una separazione netta, ma continuità.

Esisterebbero, inoltre, una serie di stati intermedi non propriamente normali né patologici (piccole sofferenze, disadattamenti, etc.). Jung diceva: “Datemi un uomo normale ed io lo guarirò per voi”».

Lanzaro affronta molti argomenti nella sua raccolta di saggi, e cerca di far familiarizzare anche il lettore meno esperto con i termini relativi alla Psichiatria e con i processi che accadono nella nostra mente.

Per esempio, nel saggio sulla depressione, cerca di dare una corretta definizione al problema e un giusto inquadramento diagnostico, differenziando il vero disturbo depressivo dalla tristezza o dalla demoralizzazione. Molto interessante e affascinante è, inoltre, il discorso sulla melancolia – «Sono uno psichiatra e in fondo sono un po’ melanconico, e non considero la depressione né un disturbo né unamalattia (parola che comunque detesto, dato che contiene in sé la radice “male”), dato che associo il tempo melanconico con la passione intellettuale, l’erotismo sensuale e il genio creativo».

L’autore tratta diffusamente anche degli attacchi di panico, del disturbo borderline di personalità, di stalking e di sovraccarico superegoico, per poi concentrarsi sulle implicazioni psicologiche della visione cinematografica, in cui sono contenuti surrogati delle emozioni reali – «archetipi insiti nell’inconscio collettivo» – e mediante i quali riusciamo a immedesimarci con i sentimenti altruie a viverli senza pericolo, spingendoci inoltre a riflettere su noi stessi e sul nostro modo di stare al mondo.

Fondamentale è poi il discorso sulla prevenzione nell’ambito della salute mentale: è infatti urgente il bisogno di nuovi servizi e diverse politiche che favoriscano interventi tempestivi in psichiatria.

 

Genere: Saggistica/Psichiatria

Pagine: 166

Prezzo: 14,00 €

 

Contatti

https://www.facebook.com/dott.massimolanzaro

https://www.amazon.it/medico-dellanima-Massimo-Lanzaro/dp/B0997X9LSJ/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=Lanzaro+massimo&qid=1627889865&sr=8-1

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.