Cava, notte di paura a viale degli Aceri: nuovo furto e la polizia ha dato invano la caccia ai tre ladri

0
7166

Notte di paura questa volta a Viale degli Aceri, in pratica nella zona a ridosso del centro cittadino di Cava de’ Tirreni, dove è stato messo a segno l’ennesimo furto in una abitazione al primo piano del palazzo Sergio.

Una notte concitata perché dopo che i derubati verso le due hanno dato l’allarme la polizia è prontamente intervenuta, mettendosi alla ricerca dei ladri nella convinzione che fossero ancora nei dintorni.

I derubati hanno parlato di tre individui incappucciati con delle felpe, una rossa e una grigia di sicuro, di piccola statura e molto agili come acrobati. La polizia dopo aver perlustrato invano i dintorni del palazzo Sergio hanno abbandonato la zona.

E’ passato poco però e la polizia è accorsa in forze poiché ancora una volta chiamati dai residenti della zona: la derubata ha intravisto tre figure sotto il proprio balconcino. Molto probabilmente i tre all’arrivo la prima volta della polizia si erano nascosti sotto le auto parcheggiate o in qualche altro anfratto non avendo avuto la possibilità di allontanarsi dalla zona.

Prima ancora dell’arrivo della polizia, molti residenti nella zona, cittadini normali e non ronde, sono scesi in strada per dare la caccia ai malviventi avventurandosi con delle pile soprattutto in un’area non coltivata che divide il palazzo Sergio dalla piscina comunale.

I numerosi agenti della Polizia di Stato del locale Commissariato, intervenuti nel frattempo,  hanno setacciato con particolare attenzione l’intera zona, arrivando fino alla piscina comunale adiacente il palazzo, ma alla fine non hanno trovato i ladri che, a questo punto, erano riusciti ad allontanarsi.

Sta di fatto che un’altra famiglia è stata derubata mentre era in casa, a dimostrazione della pericolosità di questi individui che non si preoccupano di nulla e si intrufolano con estrema facilità nelle abitazioni da derubare.

Insomma, il problema furti e sicurezza nella città metelliana resta nella sua drammatica attualità, a dispetto delle rassicurazioni di prefetto e questore che, a quanto si legge dai giornali, su Cava garantiscono massima vigilanza.

Sarà, ma i furti nelle abitazioni cavesi nonostante l’impegno delle forze dell’ordine, che però finora hanno lavorato a vuoto, continuano con il corollario di paura e preoccupazione che si sentano sempre più inermi ed indifesi rispetto a questi delinquenti cosi spavaldi e pericolosi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.