Cava, Italo Cirielli sullo stop alla Rianimazione: “Presi in giro dalla Regione, Servalli rompa il silenzio”

0
50

“Con il rinvio della riapertura del reparto di Rianimazione e Terapia Intensiva dell’ospedale Santa Maria Incoronata dell’Olmo, i cavesi stanno assistendo all’ennesima presa in giro dell’amministrazione regionale a guida Pd e al silenzio assordante, sulla questione, della maggioranza comunale di centrosinistra”.

Lo denuncia, in una nota, il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Italo Cirielli.

“Purtroppo si sta avverando ciò che FdI aveva previsto fin dall’inizio -sostiene Cirielli- si sta trasformando da una chiusura pro tempore ad una sine die del reparto, in attesa di rafforzare qualche altro nosocomio più confacente alle esigenze del governo regionale del Pd deluchiano. E’ evidente, quindi, che le rassicurazioni giunte finora dalla Regione e dai vertici della Sanità campana sono state soltanto promesse da marinaio. Pertanto, auspico nel merito una netta presa di posizione da parte del sindaco Vincenzo Servalli: rompa il silenzio e difenda a testa alta la comunità cavese”.

“In assenza di riscontri concreti, come Fratelli d’Italia valuteremo altre iniziative volte a salvaguardare la piena funzionalità del nostro ospedale” conclude Cirielli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.