Cava, dopo i gravi ritardi sulle vaccinazioni il sindaco Servalli s’inventa l’«AstraZeneca day»

2
341
il sindaco Vincenzo Servalli (foto di Aldo Fiorillo)

L’Ufficio Stampa del Comune di Cava de’ Tirreni fa sapere che domani, domenica 25 aprile, dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 19, presso il Centro di Vaccinazione del Convento di San Francesco, il Distretto Sanitario 63, d’intesa con l’Amministrazione comunale, ha organizzato “AstraZeneca day”, riservato esclusivamente ai cavesi che rientrano nelle fasce da 60 a 79 anni, personale scolastico, Forze dell’Ordine, e conviventi caregiver, anche non iscritti nelle relative piattaforme regionali.

Le persone interessate, pur non essendo state convocate, possono recarsi presso il Centro per essere sottoposti alla vaccinazione con Astrazeneca, nel rispetto delle recenti disposizioni della Regione Campania.

Resta ovviamente ancora aperta la questione dei ritardi della vaccinazione per gli over 80, i disabili e i fragili, ma anche la pessima gestione del centro vaccinale di San Francesco.

2 Commenti

  1. Salve alla redazione di Ulisse… propiziatorio?cmq quando farete l’ennesima intervista al sig. Vincenzo Servalli sindaco ricordagli il modello Peccioli (Pisa) x risolvere emergenza asili nido… emergenza covid…. emergenza monnezza…. emergenza… emergenza… emergenza….dai dai datevi una mossa…con fiducia vi saluto e auguro buon lavoro 👍

  2. A cava dei tirreni,liceo scientifico statale Andrea genoino è stato fatto un corso di formazione professionale (600ore) tecnico superiore per i sistemi di raccolta e smaltimento dei rifiuti…
    IFTS–PON 5.1-2006-14…organizzato da
    UNIONE EUROPEA
    REGIONE CAMPANIA
    MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA
    LICEO SCIENTIFICO STATALE ANDREA GENOINO
    SE.TA.
    UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE
    CONSORZIO INFOR
    ASSOCIAZIONE DEI CONSULENTI DI DIREZIONE E DEI TECNICI SPECIALISTI AMBIENTALI…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.