Cava, ancora l’Ausino nelle polemiche: proteste degli utenti per l’interruzione idrica

0
263

Il secondo mandato del sindaco Servalli inizia grosso modo da dove era terminato, vale a dire tra le polemiche e le lamentele dei cittadini.

Ancora una volta, protagonista negativo è l’Ausino che, nella giornata di ieri, su Facebook e sul proprio sito aveva annunciato che “per completare la riparazione di una condotta adduttrice nel tenimento di Pellezzano, sarà sospesa l’erogazione idrica dalle ore 22:00 di oggi 23.09.2020 fino alle ore 15:00 di domani 24.09.2020, salvo imprevisti”.

“La sospensione -continua il post dell’Ausino- produrrà i seguenti effetti: Mancanza d’acqua a SS. Annunziata, San Pietro, Dupino, Alessia, Rotolo, Maddalena, Santi Quaranta, Marini, Annunziata, loc.San Lorenzo (Via Caifasso, Via O. Di Benedetto, Via Orilia, Via Abbro, Via Guariglia, Via Mascolo, Via Troisi, Via Carlo Santoro), Zone alte Pregiato; e cali di pressione idrica a Via Carillo, Via P. Atenolfi, Via De Filippis, Via Luigi Ferrara, loc. Starza”.

Insomma, una bella fetta della città.

Questa mattina, come in altre occasioni, si sono scatenate le proteste sui social. Gli utenti, ancora una volta, si sono lamentati della comunicazione inadeguata e che, al solito, si sono trovati senz’acqua corrente all’improvviso.

“Questo modo di fare deve finire” è il commento lapidario postato da Teresa Barba.

“Ti sembra giusto che le persone anziane -scrive Teresa Di Martino- per essere informate di un mal servizio pubblico. devono informarsi sui social?”. Osservazione ineccepibile.

“Il problema è che -scrive Alfonso De Stefano- pur essendo attento alle notizie pubblicate sui social, ero completamente all’oscuro del l’interruzione idrica. Come me anche altri utenti. Occorre quindi individuare mezzi più idonei di comunicazione… Mi spiace ma il mio primo pensiero non è quello di guardare il sito dell’Ausino e del Comune… avrebbero dovuto mettere degli avvisi per le strade interessate”.

Non manca qualche commento caustico: “Ma come potevano avvisare -scrive Annamaria Senatore- se stavano festeggiando con il primo cittadino”.

Ad ogni modo, al di là della polemica spicciola, resta il fatto che la comunicazione dell’Ausino sull’interruzione dell’erogazione idrica è del tutto inadeguata ed in quanto tale irrispettosa degli utenti, gli stessi che consentano a tutto il personale tecnico, amministrativo e politico di ricevere le loro giuste spettanze economiche.

Il sindaco Servalli, in ogni caso, una buona volta deve intervenire su questa grave deficienza organizzativa dell’Ausino e non girarsi dall’altra parte. E nemmeno scusarsi in nome e per conto dell’altrui responsabilità.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.