Cava, amministrare con i cittadini e non contro i cittadini

0
278
foto Aldo Fiorillo

Con l’intervista all’ingegnere Giuseppe Benevento, pubblicata oggi, si avvia a conclusione il viaggio alla ricerca della buona politica. Ulisse on line lo ha iniziato lo scorso 2 maggio e nei prossimi giorni lo concluderà con un’ultima intervista.

Confesso che i pentastellati non mi hanno mai entusiasmato, anzi. Giuseppe Benevento, però, è indubbiamente un grillino, anzi, più correttamente, un cinque stelle atipico. Equilibrato, signorile e moderato nei toni, ma soprattutto competente.

La leadership pentastellata di Benevento conferma una convinzione maturata da un po’ di tempo. Nella nostra città, i Cinque Stelle possono rivelarsi un serbatoio di consensi. E più ancora di uomini, valori e contenuti, che tornerebbero assai utili nella prospettiva di un percorso civico.

Tralascio, quindi, volutamente altri aspetti dell’intervista. Molto interessanti, ad esempio, sono le considerazioni del nostro sulla sanità locale. Questo, per concentrare l’attenzione proprio sulla possibile opzione civica. Benevento non ne fa mistero nel ritenerla tra le strade percorribili.

D’altra parte, talune sue considerazioni potrebbero costituire alcuni dei principi fondanti di un patto civico. E’ il caso dell’assunto che “una comunità si amministra con i cittadini non contro i cittadini”.

E ancora: “Il confronto con la città deve essere continuo provando ad ascoltare le istanze”. “Riservandosi, però, la responsabilità di assumere decisioni”.

In altre parole, quello che con gli attuali amministratori non si è quasi mai visto, soprattutto negli ultimi tempi.
Allo stesso modo, è da incidere nel marmo che “va assolutamente scardinata la mentalità delle clientele”. E che “il cittadino ha dei diritti e non gli si concedono dei favori”.

Insomma, già questo basterebbe per segnare un’evidente discontinuità rispetto al mesto presente che sta vivendo la città.

Considerazione finale.

E’ una piacevole sorpresa la risposta su come portare la buona politica al centro del dibattito cittadino. “Un primo tentativo lo sta facendo” proprio Ulisse on line, afferma Benevento. Lo ringraziamo.

L’obiettivo che ci prefiggevamo con queste interviste era chiaro quantunque ambizioso. Quella che stiamo per concludere, infatti, è stata una sorta di indagine sull’attuale Amministrazione comunale. Così come sulla società civile, sui partiti e sulle prospettive politiche future.

Tutto ciò, conferma una nostra convinzione. Promuovere, come giornale, un incontro pubblico per avviare un confronto sul futuro politico in città.

Se son rose fioriranno…

Articolo precedenteInaugurato ieri sera il club satellite Lions Pontecagnano Faiano “Pierluigi Schiavone”
Articolo successivoCava, incidente tra auto e moto sul ponte di Pregiato
Giornalista, ha fondato e dirige dal 2014 il giornale Ulisse on line ed è l’ideatore e il curatore della Rassegna letteraria Premio Com&Te. Fondatore e direttore responsabile dal 1993 al 2000 del mensile cittadino di politica ed attualità Confronto e del mensile diocesano Fermento, è stato dal 1998 al 2000 addetto stampa e direttore dell’Ufficio Diocesano delle Comunicazioni Sociali dell’Arcidiocesi Amalfi-Cava de’Tirreni, quindi fondatore e direttore responsabile dal 2007 al 2010 del mensile cittadino di approfondimento e riflessioni L’Opinione, mentre dal 2004 al 2010 è stato commentatore politico del quotidiano salernitano Cronache del Mezzogiorno. Dal 2001 al 2004 ha svolto la funzione di Capo del Servizio di Staff del Sindaco al Comune di Cava de’Tirreni, nel corso del 2003 è stato consigliere di amministrazione della Se.T.A. S.p.A. – Servizi Terrritoriali Ambientali, poi dall’ottobre 2003 al settembre 2006 presidente del Consiglio di Amministrazione del Conservatorio Statale di Musica Martucci di Salerno, dal 2004 al 2007 consigliere di amministrazione del CSTP - Azienda della Mobilità S.p.A., infine, dal 2010 al 2014 Capo Ufficio Stampa e Portavoce del Presidente della Provincia di Salerno. Ha fondato e presieduto dal 2006 al 2011 ed è attualmente membro del Direttivo dell’associazione indipendente di comunicazione, editoria e formazione Comunicazione & Territorio. E’ autore delle pubblicazioni Testimone di parte, edita nel 2006, Appunti sul Governo della Città, edita nel 2009, e insieme a Silvia Lamberti Maionese impazzita - Comunicazione pubblica ed istituzionale, istruzioni per l'uso, edita nel 2018, nonché curatore di Tornare Grandi (2011) e Salerno, la Provincia del buongoverno (2013), entrambe edite dall’Amministrazione Provinciale di Salerno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.