Vietri sul Mare, iniziato ieri il processo contro lo stabilimento balneare “La Ciurma”

0
251
foto tratta da profilo Fb

“E’ iniziato stamattina (ieri, n.d.r.), nelle aule del Tribunale di Salerno, a porte aperte, il processo contro l’amministratore dello stabilimento balneare “La Ciurma” di Vietri sul Mare”.

E’ quanto si legge nel comunicato diffuso del comitato cittadino “Vietri Attiva” postato sui social.

“A seguito di indagini -prosegue il post- coordinate dalla Procura della Repubblica e dalla sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Salerno, sono stati ravvisati, tra gli altri, i seguenti capi di imputazione:
a) Esecuzione di opere che hanno alterato le bellezze naturali dei luoghi soggetti a speciale protezione dell’Autorità
b) Occupazione di spazio del demanio marittimo, impedendone l’uso pubblico, con innovazioni non autorizzate, senza osservazione dei vincoli
c) Esecuzione di opere senza un progetto esecutivo e senza la direzione di un tecnico abilitato ed iscritto all’Albo
d) Esecuzione di opere edilizie in assenza di permesso a costruire e di qualsiasi titolo autorizzativo e abilitativo in zona sottoposta a vincolo paesaggistico e su area di demanio marittimo
e) Assenza di autorizzazioni paesaggistiche.”

“Il processo -prosegue- si svolge sotto l’attenta lente di due comitati cittadini, “Vietri Attiva” e “Vietri 1806”, entrambi costituendi parte civile nel processo medesimo, che continueranno a contrastare, tra i propri obiettivi, degrado e antropizzazione costiera”.

“Si accendono così -conclude il post- i riflettori sulle nostre coste, tanto fragili quanto pregevoli, di così grande rilievo ambientale, che invocano salvaguardia e rispetto. Sensibilizziamo alla cultura che il territorio e l’ambiente appartengono a tutti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.