Cava de’ Tirreni, la speranza dell’ing. Massimo Mariconda: “L’avvento di tempi migliori”

0
377
foto Angelo Tortorella

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

“La sconfitta del civile confronto ma, soprattutto, della credibilità di chi dispensa continuamente aggressività ed offese gratuite, infondate e violente”

 

È diventato sempre più pesante ed avvelenato il clima nella nostra città.

Allorché vengano evidenziate, da chicchessia, criticità oggettive legate all’operato dell’attuale Amministrazione comunale (testimoniate, peraltro, da fatti e circostanze che interessano quotidianamente tutti gli ambiti cittadini), si riscontra, puntualmente, una più o meno violenta, scomposta ed antidemocratica difesa ad oltranza da parte di quanti, in maniera diretta o trasversale, hanno (o sembrano avere) interesse al mantenimento dello status quo politico-amministrativo e, allo scopo, cercano di soffocare qualsiasi anelito di civica opposizione o dissenso fino ad arrivare a screditare pubblicamente ciascun interlocutore “reo” soltanto di esprimere la propria legittima opinione dissonante o un pensiero non allineato ad una azione e a scelte amministrative che riguardano tutti i cittadini cavesi.

“Affermazioni spesso dal tono accusatorio mirate a ledere e mortificare la dignità personale di chiunque dissenta”

 

Affermazioni spesso dal tono accusatorio mirate a ledere e mortificare la dignità personale di chiunque dissenta, con reazioni e toni la cui intensità è, sempre più spesso, direttamente proporzionale alla gravità di quanto viene evidenziato.

Beninteso, il confronto contempla anche posizioni diverse, a tratti contrapposte, ma ha valenza costruttiva (o, quantomeno, istruttiva) allorché si esplicita in un alveo contenutistico privo di pregiudizi e non in vuote e semplicistiche affermazioni del tutto elusive e, il più delle volte, dal chiaro tenore lesivo: ciò a conferma non solo di una debolezza intrinseca ma anche di una manifesta incapacità di replicare anche con veemenza ma sempre con rispetto.

“Difesa ad oltranza dell’attuale Amministrazione mediante una sistematica negazione dell’evidenza dei fatti”

 

Questa è la Cava di oggi: una città di follower ed hater, ben noti a tutti e per lo più vicini alla politica di palazzo, il cui unico scopo appare quello di difendere ad oltranza l’attuale Amministrazione mediante una sistematica negazione dell’evidenza dei fatti, la quale sortisce il solo effetto di accrescere quotidianamente nella opinione pubblica un sentimento diffuso di disaffezione, sfiducia e confusione rispetto alle vicende cittadine.

E’ la sconfitta del civile confronto ma, soprattutto, della credibilità di chi dispensa continuamente aggressività ed offese gratuite, infondate e violente, con il solo fine di delegittimare quanti esprimono idee, visioni o posizioni diverse.

Non ci resta davvero che sperare… nell’avvento di tempi migliori.

Ing. Massimo Mariconda

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.