Controesodo, Ferragosto fuori casa per 2 italiani su 3

0
23
foto Angelo Tortorella

Più di due italiani su tre (68%) hanno trascorso il Ferragosto fuori casa, tra quanti si sono recati da parenti e amici, chi è andato in vacanza al mare, in campagna e in montagna o per fare una semplice gita.

E’ quanto emerge dal bilancio stilato da Coldiretti/Ixe’ in occasione dell’inizio del primo controesodo estivo con il bollino giallo per ieri venerdì e rosso per oggi sabato e domani domenica, sia la mattina che il pomeriggio, per il traffico in direzione delle grandi città.

Secondo l’indagine Coldiretti/Ixe’, la metà più gettonata è stata la spiaggia davanti alla campagna e ai parchi naturali e alla montagna, ma ha fatto segnare numeri da record anche l’agriturismo, scelto da circa 450mila tra italiani e stranieri, con un sostanziale aumento del 7% rispetto allo scorso anno.

“Una cospicua fetta di cittadini – continua la Coldiretti – ha poi preferito passare il ferragosto all’insegna della convivialità a casa di parenti ed amici. Ferragosto all’insegna del tutto riposo, invece per 10,6 milioni di italiani che hanno trascorso la giornata tra le mura domestiche, mentre per altri 5,6 milioni è stata una giornata come tutte le altre, in diversi casi passata anche al lavoro, soprattutto per garantire i servizi nelle località turistiche, dagli alberghi ai ristoranti”.

“Il weekend di Ferragosto – continua la Coldiretti – resta il momento clou delle vacanze degli italiani che anche quest’anno hanno privilegiato il mese di agosto”.

“Se anche a livello generale è il mare con il 70% la meta dei viaggi più gettonata dagli italiani in vacanza, al secondo posto – precisa la Coldiretti – si classificano le città d’arte a pari merito con parchi, oasi, riserve e la campagna, seguiti dalla montagna”.

“La maggioranza degli italiani in viaggio – spiega la Coldiretti – ha scelto di alloggiare in case di proprietà, di parenti e amici o in affitto ma tra le preferenze si segnalano nell’ordine anche alberghi, bed and breakfast, villaggi turistici e gli agriturismi anche grazie alla qualificazione e diversificazione dell’offerta ma anche all’ottimo rapporto tra prezzi/qualità con la scelta che avviene sempre più di frequente attraverso siti come www.campagnamica.it”. (fonte Coldiretti)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.