Colpo da novanta per la Polisportiva Salerno Guiscards, arriva Ennio Iannone

0
21

Il centrocampista vuole vincere una scommessa con se stesso: «Porterò i foxes in Prima Categoria»

È arrivato! Nella lunga estate del calcio mercato dilettantistico, composta da sogni da realizzare e speranze da coltivare, emerge il colpo da novanta della rinnovata Polisportiva Salerno Guiscards. E che colpo vien da dire! La società del presidente Pino D’Andrea si è assicurata, per la prossima stagione, le prestazioni sportive di Ennio Iannone, talentuoso ed esperto centrocampista salernitano, reduce dall’ultima annata disputata in Promozione con la maglia del Giffoni Sei Casali.

Una carriera vissuta ad altissimi livelli, quella del regista classe’82: tre promozioni in carriera, due Coppe Campania, la maturità calcistica acquisita attraverso la crescita nel settore giovanile della Salernitana, ma soprattutto un’interminabile sequela di stagioni vissute ai vertici dei campionati di Promozione e Prima Categoria.

L’acquisto di Iannone rappresenta non solo un lusso per la Terza Categoria, ma simboleggia la pronunciata ambizione del team calciodella polisportiva salernitana, decisa ad inserirsi tra le compagini più accreditate per l’approdo in Seconda.

«Ho accettato con grande entusiasmo la proposta giunta dall’amico Pino D’Andrea – ha afferma Ennio Iannone –. Le mie prime parole da giocatore dei foxes devono rendere chiaro un concetto fondamentale: ho scelto di sposare questa causa perché voglio portare la Salerno Guiscards in Prima Categoria in due anni. È una scommessa che ho fatto con me stesso e che sono convinto di vincere».

La serietà del progetto è stata importante nell’ottica della decisione finale di Iannone, pronto a calarsi nei panni di nuovo leader del gruppo diretto dal tecnico Dario Guadagno: «L’esperienza mi dice che sarà di fondamentale importanza, per raggiungere determinati traguardi, cementare l’armonia in uno spogliatoio sano come quello che la società ha già saputo costruire negli anni. Nella mia lunga carriera ho avuto il merito di emergere come uomo squadra in tutte le compagini in cui ho militato ed oggi sono pronto ad apportare un contributo in termini di spessore e coinvolgimento con i miei nuovi compagni di squadra».

Il nuovo centrocampista dei foxes chiosa con un giudizio generale sulla prossima annata e con un romantico accenno al suo passato e al tecnico che gli ha permesso di vivere la sua passione con rinnovata gioia: «Sicuramente non sarà semplice vincere, ma la nostra dirigenza ha saputo fare gli innesti giusti. Sono arrivati elementi di qualità e con mentalità vincente, quella che serve per imporsi in un campionato ostico come quello di Terza Categoria. Se ho deciso di rimettermi in gioco e ho ancora la voglia di giocare di un ragazzino, lo devo all’allenatore Enrico Anastasio, che ha saputo farmi crescere come uomo e maturare sul campo, collocandomi davanti alla difesa e regalandomi gli anni più belli e importanti della mia carriera».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.