LIBRI & LIBRI Il gitano di Martina Collu: la storia dell’inquieta Morea

0
52

Il gitano di Martina Collu è un romanzo dal forte simbolismo, a partire dal luogo in cui è ambientato, Gibilterra.

Questa stretta lingua di terra diviene la materializzazione della solitudine della protagonista, oppressa da valori obsoleti e tormentata da una lotta interiore che non le dà tregua. MoreaBlanco è infatti divisa tra la necessità di cambiare e quella di accettarsi, tra il bisogno di evadere dalla sua piccola realtà e quello di rinchiudersi entro limiti sicuri, quelli dei four corners.

“Fuori è pericolo, dentro è conforto”, le ha sempre detto la sua ossessiva madre, ed è ormai un mantra che Morea si ripete; ma niente è immutabile e la protagonista decide di fare qualcosa per sé, per uscire dall’impasse di una vita che l’ha delusa e tradita. Il romanzo si apre su una Morea confusa, perché è indecisa se rifarsi il seno; è appena stata dal chirurgo plastico e non sa se è pronta a compiere una svolta che potrebbe essere un primo passo verso il cambiamento e l’autodeterminazione.

Morea è una donna fragile e insicura, che non ha mai raggiunto grandi obiettivi e che vive all’ombra della madre; a quarant’anni ella si rende conto di dover cambiare una volta per tutte, oppure accettarsi nei suoi difetti e continuare con la sua triste esistenza. In piena dissociazione causata da eventi che riaprono vecchie ferite, Morea si sposta con la mente tra passato e presente conducendo il lettore con lei: in un turbine di sentimenti contrastanti e di fatti oscuri e sconvolgenti, la donna ricostruisce le sue memorie e rievoca un trauma che riguarda lei, la sua amata cugina Salomè e un’amica/nemica di nome Greta.

L’autrice ci accompagna in una storia cupa e morbosa, in cui un fatto di sangue ha macchiato per sempre la coscienza della protagonista; pur non essendone direttamente responsabile, ella sente il peso della colpa e, quando incontra Greta fuori dalla clinica estetica, la sua sofferenza viene sempre più a galla.

Il triangolo Morea/Salomè/Greta diviene il focus dell’opera: Salomè, morta poco tempo prima, è il fantasma del tormento, quello che fa riaffiorare i segreti, che fa ritornare quel gitano scomparso nel campo di fiori viola con le spine e di cicoria selvatica. È una storia attraversata da un profondo senso di inquietudine e di oppressione, che racconta di una donna che ha imparato bene a mimetizzarsi ma che desidera uscire allo scoperto, per conoscersi e, finalmente, amarsi. (Elvira Fraioli)

 

Titolo: Il gitano

Autore: Martina Collu

Genere: Narrativa contemporanea

Casa Editrice: Nulla Die Edizioni

Collana: Parva res. I romanzi

Pagine: 201

Prezzo: 16,00€

Codice ISBN: 978-88-691-53-143

Contatti

https://www.martinacollu.it/

https://www.facebook.com/marticolls

https://www.instagram.com/marticolls/

http://nulladie.com/catalogo/425-martina-collu-il-gitano-9788869153143.html

https://www.amazon.it/gitano-Martina-Collu/dp/8869153142

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.