Minori, domenica il secondo raduno di zampogne e ciaramelle “Il suono di Natale”

0
586

Chi non ha impresso nella memoria il caratteristico suono della ciaramella e della zampogna, la cui melodia nel periodo natalizio si diffondeva per le vie e i vicoli di Minori esercitando un fascino particolare? Costituiva per le famiglie e soprattutto per i bambini un momento di grande eccitazione: era il segno che il Natale era ormai prossimo.

Gli zampognari si preannunciavano con il loro suono, ed improvvisamente si aprivano le porte e gli usci di casa per farli entrare; i bambini con gli occhi assonnati, erano lesti a mettersi di fronte al presepe ed ascoltare la nenia suonata dagli zampognari.

A Minori, per la Novena natalizia erano attesi Alfonso Di Lieto, seguito dal figlio Giuseppe, che scendevano da Pontemeo (localitá a monte di Minori) abbandonando per l’occasione il loro lavoro di pastori e contadini, percorrendo i vicoli del paese suonando la struggente melodia del Natale, passando di casa in casa e di negozio in negozio.

Oggi l’antica tradizione degli zampognari continua ad opera di Alfonso Di Lieto che seguendo le orme del nonno e del padre, la trasmette con amore al figlio. Ma il fascino che suscita questo strumento musicale di origine pastorale ha conquistato molti giovani minoresi che hanno dato vita all’Associazione “Symphonia” Costa d’Amalfi. E nel piccolo centro costiero, da qualche anno diventato meta di un turismo internazionale si tiene domenica 25 novembre il secondo raduno di zampogne e ciaramelle dal titolo “Il suono di Natale”.

L’evento è organizzato dall’Associazione Ars Vivendi presieduta da Ornella Fortezza,  con il patrocinio del Comune di Minori, e vede la partecipazione di diversi gruppi, coppie o singoli amanti della tradizione popolare provenienti da diverse zone della Regione Campania e per la prima volta dalla Ciociaria zona per elezione di suonatori di zampogne.

La manifestazione avrà luogo alle ore 16 con il giro del paese degli zampognari partecipanti che faranno riecheggiare nell’aria le dolci nenie natalizie.

LAlle ore 18 parteciperanno alla Santa Messa nella Basilica di S. Trofimena, presieduta da S.E. Michele Fusco, vescovo di Sulmona – Valva.

Al termine i gruppi, le coppie e i singoli partecipanti all’evento si esibiranno sul sagrato della Basilica eseguendo le loro caratteristiche nenie. Tale evento si colloca anche alla fine dell’anno speciale celebrativo del 225° del secondo ritrovamento delle Sacre reliquie di Santa Trofimena, che terminerà il 27 novembre con il Solenne Pontificale (ore 18.00) di S.Em. Cardinale Crescenzo Sepe, al termine si terrà la Processione delle Sacre reliquie e della Statua di S. Trofimena sul Sagrato e l’Annuncio del Santo Natale con il suono delle zampogne.

A conclusione della giornata di fede e di festeggiamenti ci sarà sulla spiaggia il tradizionale faló che è diventato parte integrante della tradizione locale e continua ad attirare una grande folla non solo di fedeli ma anche di turisti provenienti da Salerno e tutti i centri viciniori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.