Metellia – Fratellanza… finiamola qui!

2
307
foto tratto dal profilo Fb di Metellia

C’è poco da aggiungere alla replica di oggi della Metellia al virulento attacco del movimento politico La Fratellanza, che nel Consiglio comunale cavese conta tre eletti.

Una risposta sobria ed equilibrata, ma anche puntuale ed efficace.

A parere di chi scrive, è meglio chiuderla qui. Per un insieme di ragioni.

La prima, è che se quanto denunciato dalla Fratellanza ha per davvero un fondamento, ai suoi tre consiglieri comunali, anche nella loro qualità di pubblici ufficiali per il ruolo ricoperto, non resta altro che esporre i fatti alla Procura della Repubblica.

Non c’è un’altra strada.

La seconda, è che se qualcosa non va nella gestione della Metellia, la sede istituzionale dove affrontare l’argomento è il Consiglio comunale. I comunicati stampa sono la delizia solo di noi giornalisti.

La terza, è preferibile sprecare tempo ed energie per far funzionare al meglio la Metellia compiendo, in sede politica, le scelte migliori e più utili per i cittadini.

Ai cavesi, in fondo, interessa altro.

Interessa che la bolletta della spazzatura sia sempre più leggera. Vuole che il servizio sia sempre più moderno ed efficiente. Auspica che la città sia più pulita di come è adesso, tanto al centro quanto in periferia o nella frazioni.

Ai cavesi importa che le tariffe dei parcheggi siano meno esose sia per i residenti che per chi non lo è.

Preme loro che si spendano quattrini per migliorare la mobilità. Si augurano che la Metellia sia una società all’avanguardia e non solo il salvadanaio dove pescare soldi  per mettere l’albero di Natale a piazza Duomo o per far giocare l’assessore alla cultura.

Sono queste alcune delle cose concrete che stanno a cuore ai cittadini cavesi. Su questo ed altre questioni concrete sarebbe auspicabile che si concentrasse l’attenzione delle opposizioni ma anche di questa malmessa maggioranza.

Sul resto, nei limiti della decenza e del buon senso, forse è preferibile stendere un velo pietoso.

Articolo precedenteAmalfi, 66esima Regata Storica delle Antiche Repubbliche Marinare: il 5 giugno la sfida tra le quattro regine dei mari
Articolo successivoCAVA DE’ TIRRENI, IL METEO di ULISSE Sabbia sahariana
Giornalista, ha fondato e dirige dal 2014 il giornale Ulisse on line ed è l’ideatore e il curatore della Rassegna letteraria Premio Com&Te. Fondatore e direttore responsabile dal 1993 al 2000 del mensile cittadino di politica ed attualità Confronto e del mensile diocesano Fermento, è stato dal 1998 al 2000 addetto stampa e direttore dell’Ufficio Diocesano delle Comunicazioni Sociali dell’Arcidiocesi Amalfi-Cava de’Tirreni, quindi fondatore e direttore responsabile dal 2007 al 2010 del mensile cittadino di approfondimento e riflessioni L’Opinione, mentre dal 2004 al 2010 è stato commentatore politico del quotidiano salernitano Cronache del Mezzogiorno. Dal 2001 al 2004 ha svolto la funzione di Capo del Servizio di Staff del Sindaco al Comune di Cava de’Tirreni, nel corso del 2003 è stato consigliere di amministrazione della Se.T.A. S.p.A. – Servizi Terrritoriali Ambientali, poi dall’ottobre 2003 al settembre 2006 presidente del Consiglio di Amministrazione del Conservatorio Statale di Musica Martucci di Salerno, dal 2004 al 2007 consigliere di amministrazione del CSTP - Azienda della Mobilità S.p.A., infine, dal 2010 al 2014 Capo Ufficio Stampa e Portavoce del Presidente della Provincia di Salerno. Ha fondato e presieduto dal 2006 al 2011 ed è attualmente membro del Direttivo dell’associazione indipendente di comunicazione, editoria e formazione Comunicazione & Territorio. E’ autore delle pubblicazioni Testimone di parte, edita nel 2006, Appunti sul Governo della Città, edita nel 2009, e insieme a Silvia Lamberti Maionese impazzita - Comunicazione pubblica ed istituzionale, istruzioni per l'uso, edita nel 2018, nonché curatore di Tornare Grandi (2011) e Salerno, la Provincia del buongoverno (2013), entrambe edite dall’Amministrazione Provinciale di Salerno.

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.