Comuni Ricicloni: bene Cava, la Costiera, ma anche Baronissi, Bellizzi, Sarno, Roccapiemonte e Nocera Superiore

0
353

Il Rapporto Comuni Ricicloni 2018 di Legambiente Campania presenta il  lavoro svolto da una crescente schiera di amministrazioni locali nella raccolta differenziata. Vengono definiti “Ricicloni” tutti i comuni che hanno raggiunto e superato la percentuale di  raccolta differenziata del 65% prevista dalla legge.

Nel 2017, poco più della metà dei comuni campani, 238 su 550 corrispondenti ad  una popolazione  di 1.446.190 abitanti, ha superato la soglia del 65% di raccolta differenziata, mentre nel complesso in Campania si è conseguito il 52,67% di raccolta differenziata. In provincia di Avellino 40 amministrazioni comunali su 118 hanno superato la soglia del 65%, in quella di Benevento 58  amministrazioni su  78, 33 su  104 nella provincia di Caserta, 21 su  92 nella provincia di Napoli e 86 su 158 nella provincia di Salerno.

Tortorella (Sa), Domicella (Av), Apice (Bn), Baronissi (Sa), Vico Equense (Na), Pozzuoli (Na), sono i comuni vincitori nelle sei categorie per numero di abitanti.

Nella categoria comuni sotto i 1.000 abitanti, infatti,vince Tortorella (Sa) con il 98 % di RD seguita da Ginestra degli Schiavoni (Bn) con 89% di RD e San Mauro del Cilento (Sa) con 88%.

Nella categoria comuni tra 1000 e 5000 abitanti premiata Domicella (Av) con 95%di raccolta differenziata, seguita da Sperone (Av) con 94% di RD e Visciano (Na) con 93% di RD.

Apice comune del beneventano vince nella categoria dei comuni tra i 5000 e 10.000 abitanti con 84% di RD, segue Guardia Sanframondi(Bn)con 83% RD, terzo Roccapiemonte (Sa) con 80% RD.

Nella categoria dei comuni tra i 10mila ed i 20mila abitanti, il primato va a Baronissi (Sa) con 83% di RD, segue Monte di Procida (Na) con 82% di RD. Terzo Bellizzi (Sa) con 81% di RD.

Un premio anche per i comuni tra i 20mila ed i 50mila abitanti con leader Vico Equense (Na) con 83% di RD, seconda Sarno (Sa) con il 82% di RD, terza classificata Bacoli (Na) con 82% di RD.

Altro premio per i comuni sopra i 50mila abitanti con Pozzuoli (Na) leader con 76% di RD, segue Cava dei Tirreni (Sa) con 67% di RD e Acerra (Na) con 66% di RD.

Tra i capoluoghi di provincia solo Benevento con il 66% di raccolta differenziata supera la quota del 65%; segue Salerno con 61%; Caserta con il 52%. Chiudono Napoli e Avellino con rispettivamente 34% e con 31% di raccolta differenziata.

La palma per le migliori performance di comuni ricicloni spetta alla provincia di Salerno dove sono 86 le amministrazioni che hanno raggiunto il 65%

Il Comune di Cava de’ Tirreni, tra l’altro, si piazza dopo Pozzuoli tra  i comuni sopra i 50mila abitanti con il 67% di raccolta differenziata.

Bene la vicina Costiera Amalfitana: Atrani con l’87,55% di raccolta, Scala con l’82,58% tallonata a brevissima distanza da Tramonti con l’82,24% di raccolta differenziata.

Ottimo piazzamento nell’Agro-Nocerino-Sarnese per Sarno con l’82,69% e Roccapiemente con l’80,74%. Bene anche Nocera Superiore con il 74,78%.

(fonte Legambiente, https://legambiente.campania.it/notizie/2018/11/22/presentato-comuni-ricicloni-campania-2018/)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.