Cava de’ Tirreni, Enzo Lamberti nominato coordinatore di Siamo Cavesi: “La città versa in un degrado morale e strutturale”

0
291

Vincenzo Lamberti è il nuovo coordinatore cittadino del Movimento civico Siamo Cavesi. E’ stato nominato per acclamazione dagli altri membri del gruppo che hanno affollato la sala della Biblioteca Comunale per la prima assemblea pubblica post covid.

Il movimento, dunque, si sta strutturando, come hanno spiegato i tre rappresentanti dello stesso in Consiglio comunale, Enzo Passa, Marcello Murolo e Raffaele Giordano, e nei prossimi giorni di darà luogo anche alla formazione del consiglio direttivo.

L’incontro è stato anche l’occasione per fare il punto sullo stato attuale della città di Cava de’ Tirreni. Non ha lesinato parole dure verso l’Amministrazione comunale il neo coordinatore Lamberti: “In un clima di totale disaffezione alla politica, desideriamo far crescere sempre più Siamo Cavesi a cui io aggiungo “in movimento”, ovvero non solo sulla carta, ma attivo, dinamico, propositivo. Abbiamo intenzione di incontrare  il territorio, le frazioni di una città che versa in uno stato di degrado prima morale e poi strutturale. Siamo sotto lo schiaffo di De Luca! -ha tuonato Lamberti che ha annunciato una nuova iniziativa in moto dal prossimo settembre- Siamo cittadini attivi innamorati della nostra città e non arretreremo di un millimetro nell’impegno quotidiano. Nelle prossime settimane continueremo a incontrare tutte le realtà associative di Cava e da settembre avvieremo il Tour delle Frazioni per incontrare i cittadini di tutte le frazioni di Cava, ascoltare i bisogni, le esigenze e difficoltà, prendere nota delle maggiori problematiche che le attanagliano e tradurle in proposte concrete e progetti di crescita e rinascita per il futuro”.

“Una buona politica -ha concluso- si incontra, dialoga, propone per giungere a una soluzione. Vogliamo far tremare le mura del Palazzo di Città!“.

Un proponimento, questo, che ha trovato pieno accoglimento nei consiglieri comunali dell’associazione. “Facciamo tutto il possibile -sono le parole di Passa- ma siamo in minoranza numerica in Consiglio rispetto ai provvedimenti da votare e di grande importanza per la città. L’Amministrazione attuale sta facendo solo figuracce, ma imperterriti vanno avanti in una città ormai disastrata che merita, invece, di essere risollevata”.

Murolo ha rimarcato il fatto che, a suo dire, questa Amministrazione comunale da sette anni non ha un’idea, una strategia di città e tira a campare. “Il disavanzo è la conseguenza di incapacità di visione e di amministrazione -ha evidenziato- Cava è diventata città vassalla di interessi napoletani e salernitani! E’ giunto per il Movimento il tempo di strutturarci e dimostrare di essere capaci di formulare un progetto, una proposta per gli anni che verranno e che siamo capaci di portarlo avanti”.

Sulla stessa linea anche Giordano: “Noi abbiamo una cosa che manca agli altri: la credibilità. Siamo un vero movimento civico che non deve nascondere bandiere di partito e che è nato con il popolo e per il popolo”. Infine: “La città è ingessata e non vogliamo, non possiamo lasciarla in queste condizioni!”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.