Cava, a Palazzo di Città serata dedicata a Raffaele Senatore con “Ultime stelle”

0
140

Si è svolta a Cava venerdì scorso in una sala comunale gremita come non mai, la serata commemorativa dedicata alla figura di Raffaele Senatore, prematuramente scomparso il 16 maggio 2006. Tante le personalità intervenute, come il procuratore della Repubblica di
Salerno Corrado Lembo, l’on. Alfonso Andria, il capo di gabinetto della Prefettura di Salerno dott.ssa Rosa Maria Falasca, esponenti dello sport come Rino Santin e Paolo Braca. Tante le presenze del folklore cittadino e dell’associazionismo cittadino. Molti i giovani e gli amici che hanno voluto riconoscere ancora un saluto alla figura di Senatore.

Nell’occasione è stato presentato il libro inedito di raccolta di poesie “Ultime Stelle”, che la famiglia di Raffaele Senatore ha inteso dare alle stampe, in occasione del decimo anniversario della sua dipartita, raccogliendo l’immediata disponibilità della casa editrice Area Blu.

Raffaele Senatore è stato per oltre venti anni il direttore della locale azienda di soggiorno, ma fino agli ultimi istanti della sua vita è stato animatore della vita cittadina, nel turismo, nella
cultura, nello sport. Già corrispondente di testate nazionali come “la Gazzetta dello
Sport”, “il Tempo”, “La Sicilia”, “La Gazzetta del Mezzogiorno” è stato protagonista della televisione e delle radio locali, con rubriche indimenticabili come “Sport sette” e “Sport by
night”.

É stato fondatore del giornale “La Cavanews”, nonché collaboratore di periodici di informazione come “Il lavoro Tirreno”, “Panorama Tirreno”,”Il Pungolo”.
Ideatore del premio Cavesi nel mondo, legato alle figure di Gino Palumbo e Candido Cannavò, fu l’artecife di ben tre edizioni del Giro d’Italia a Cava (1982-1984-1997).

Concorse ad ideare iniziative come il premio “Bandiere d”argento”, le Corti dell’arte, gli itinerari d’ambiente. Innumerevoli le iniziative culturali che lo videro in prima linea per
favorire lo sviluppo del turismo nella sua Cava, le mostre “Ultime atmosfere del novecento”, “l’atelier della Badia”, ed anche il nuovo “Festival ritmo sinfonico”.

Autore di libri dedicati alla storia dell’amata squadra calcistica Cavese (Aquilotti sempre e Unione sportiva Cavese), alla figura di Mamma Lucia (Epopea di una madre), alla storia del turismo a Cava (Cava de’ Tirreni – Stazione di soggiorno), ed infine uno di memorie
personali (Orme racconti di vita e di sport).
Venerdì sera ne hanno ripercorso le tracce il Sindaco Vincenzo Servalli, il commissario AAST arch. Carmine Salsano, il presidente della Caritas prof. Rosario Pellegrino.
Particolarmente toccante ed apprezzato si è rilevato l’intervento della dirigente scolastica prof. Maria Olmina D’Arienzo, che ha tenuto alta l’attenzione di tutta la sala. Altrettanto rilevanti sono state le parole di ricordo del docente universitario prof. Luigi Senatore.

La serata è stata presentata dal giornalista Nunzio Siani.

Ricordiamo che il libro acquistabile al prezzo di 10 € presso le rivendite cittadine abituali, vedrà l’intero ricavato destinato alle opere di beneficenza della Caritas cittadina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.