Cava de’ Tirreni, Fratelli d’Italia elegge quasi all’unanimità presidente del partito Luigi Napoli

0
347

Luigi Napoli, Gigino per gli amici, è il nuovo presidente di Fratelli d’Italia a Cava de’ Tirreni.

La proclamazione è avvenuta in serata dopo lo spoglio delle schede. In mattinata, infatti, presso l’Holiday Inn, si è svolto il Congresso Cittadino di Fratelli d’Italia a Cava de’ Tirreni, con all’ordine del giorno l’Assemblea degli iscritti e poi dalle 11 alle 17 si sono tenute le operazioni di voto per l’elezione del Presidente cittadino.

I risultati sono stati inequivocabili. I 124 votanti effettivi, su un totale di 133 Grandi Elettori avente diritto al voto, non hanno avuto dubbi: 121 voti sono andati a Luigi Napoli. Due sono state le schede bianche, mentre un solo voto è andato disperso.

Il risultato di questa consultazione elettorale di partito ha sancito così il ritorno alla grande di Gigino Napoli nell’agone politico cittadino. Cavese, 46 anni, Napoli è in politica da giovanissimo, sin da quando è stato per anni il delfino dell’onorevole Cirielli e poi nel 1997 amministratore  del Comune di Cava de’ Tirreni, quando fu eletto per la prima volta consigliere comunale e poi in seguito vice sindaco ed assessore comunale. Poi l’impegno presso la Provincia di Salerno prima come consigliere dal 2009 quindi come assessore fino al 2013.

Gigino Napoli, però, ha avuto un ruolo importante anche nelle cariche partitiche sin da giovanissimo. Prima Dirigente Nazionale del Fronte della Gioventù con Giorgia Meloni, quindi Dirigente Nazionale MSI-Alleanza Nazionale con Gianfranco Fini e Gianni Alemanno; in seguito  Dirigente Nazionale del Popolo delle Libertà-Berlusconi Presidente ed infine Dirigente di Fratelli d’Italia.

Nel frattempo, ad onor del vero, Napoli ha con molto determinazione proseguito gli studi tanto da poter vantare oggi un Ph.D. in Management, Banking and Commodity Sciences presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, diventando Manager di Multinazionali ed Holding Logistics nonché di Società Pubbliche, in particolare Direzione di Aziende ed Organizzazioni Sanitarie, oltre ad avere rapporti di collaborazione con Ministeri e Camera dei Deputati, ed attualmente è ricercatore presso l’Università degli Studi del Molise.

Insomma, Luigi Napoli si è nel tempo costruito un curriculum di tutto rispetto, ma ora dovrà fare i conti con la politica cittadina cavese, mai così malmessa come anche il centrodestra locale.

Non a caso, tra i suoi punti programmatici annunciati nel corso del congresso, oltre all’organizzazione di partito in dipartimenti e laboratori tematici a supporto del gruppo consiliare e dell’iniziativa politica cittadina, vi è l’istituzione di un tavolo di coordinamento delle forze di destra-centro aperto al mondo delle professioni e delle associazioni finalizzato a redigere un nuovo Progetto di Città.

In conclusione, ne avrà di lavoro da fare. L’esperienza non gli manca di sicuro e neanche il coraggio e il pragmatismo per tentare di mettere insieme una proposta politica che coniughi partiti e civismo, politica e società civile.

Auguri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.