La leggenda delle “Janare” di Conca dei Marini: amore, desiderio e morte.

0
1109

Credevate che le cosiddette ”janare” fossero figure oscure legate solo alla zona del beneventano? Invece no.  Esistono anche nel salernitano, nella magica cornice della Costiera Amalfitana, a due passi dalla Repubblica Marinara di Amalfi. Per la precisione, a Punta Vreca, il belvedere da cui si può ammirare l’ampiezza del panorama di Conca dei Marini. Conca è un’antica colonia romana. Borgo di marinai da sempre, le donne del paese della Costiera hanno sofferto di malinconia e mancanza e il perché è presto detto. Gli uomini solcavano i mari per lungo tempo e le mogli restavano a casa in attesa di notizie portate da lontano, sulle ali del vento.

La zona del campo degli ulivi  nella parte alta di questo piccolo e incantevole paese, è teatro di una delle leggende più inquietanti, quella delle Janare, le donne-streghe che nel XVI secolo animavano le notti del borgo lanciando “fatture” e preparando filtri d’amore o pozioni contro il malocchio. Secondo la leggenda le Janare si lascia