La Salerno Guiscards vince il primo storico derby con l’Indomita e vola al secondo posto

0
170

La Salerno Guiscards si aggiudica la prima storica stracittadina contro l’Indomita. 3-0 il risultato finale a favore delle ragazze di coach Francesco Tescione che conquistano il terzo successo stagionale e volano in classifica al secondo posto.

Assente per infortunio la palleggiatrice D’Auria, coach Tescione, persa anche Carrafiello nel riscaldamento, schiera Cicatelli in regia con Izzo opposto, Losasso e Sabato centrali, Rossin e Lanari di banda con Truono libero. L’avvio delle foxes è leggermente contratto con l’Indomita che si porta subito sul 4-7. Una fast e un ace di Sabato prima e poi un punto di Losasso riportano il punteggio in parità. Il primo vantaggio Guiscards arriva sul 10-9 firmato Jessica Lanari.

L’Indomita, però, scesa in campo senza nulla da perdere, gioca una partita grintosa e combattiva e con un break di quattro punti si porta sul 14-19. Il contro break della Salerno Guiscards è devastante. Arriva un parziale di 7-1 con Rossin, una delle ex di turno, che mette a terra il pallone della parità a quota 20 e poi quello del sorpasso, 21-20. Il finale è incandescente: Losasso stampa il muro del 23-21 e al terzo set point la Salerno Guiscards chiude 25-23 grazie all’errore al servizio di Naddeo.

Nel secondo parziale è ancora l’Indomita, dopo l’avvio equilibrato, a portarsi avanti sul più 3 (7-10). Dopo il punto di Losasso, va in battuta Cicatelli che con due ace infiamma la Senatore e capovolge la situazione sul 13-10 per la Salerno Guiscards. L’Indomita prova a restare in partita. Ma il pallonetto di Izzo, l’ace di Lanari e i punti di Rossin lanciano le ragazze di coach Tescione fino al 25-15 finale, con l’ultimo punto messo a segno ancora da Rossin.

Il terzo set si apre con un punto di Lanari, poi vanno a segno Izzo e Sabato, top scorer dell’incontro con 12 punti, ma l’Indomita resta pienamente in partita e cerca di riaprire il derby. A comandare il parziale, dopo la parità a quota 10, è però la compagine cara al presidente Pino D’Andrea che conserva sempre un break di due, tre punti. Sul 17-14, arrivano quattro punti consecutivi dell’Indomita che ritrova il clamoroso vantaggio. Prima Izzo e poi Sabato ristabiliscono la parità. Sul 23-23 l’allungo decisivo è della Salerno Guiscards che chiude 25-23, conquistando il derby e soprattutto i tre punti che valgono il secondo posto in classifica.

Un successo importante per le foxes in un derby reso ancor più bello dalla presenza di tanti spettatori, con una palestra Senatore piena come non si vedeva davvero da tempo. Il derby, inoltre, è stata l’occasione, per la Salerno Guiscards di presentare due nuove iniziative: l’organo ufficiale della polisportiva e poi la collaborazione con la Scuola di Danza Arte e Studio di Loredana Mutalipassi, le cui ballerine hanno allietato il pubblico tra un set e l’altro.

SALERNO GUISCARDS-INDOMITA 3-0

(25-23, 25-15, 25-23)

SALERNO GUISCARDS: Carrafiello, Cicatelli 4, De Matteo, Izzo 8, Lanari 8, Losasso 7, Marra, Rossin 9, Sabato 12, Sacco, Sergio, Truono (L), Verdoliva (L1). All. Tescione

INDOMITA: Arpaio, De Rosa, Giammarino, Izzo, Lamberti, Liguori, Maio, Morea, Naddeo, Pagano, Pizzarelli, D’Auria (L), Ronga (L1). All. Mari Arbitro: Matteo Bavosa di Salerno

I risultati della settima giornata: Ottavima-Alp Aversa 3-0, Oplonti-Cus Napoli 3-0, Molinari-Volley World 3-0, Salerno Guiscards-Indomita 3-0, Primavera-Cus Salerno 3-1, Phoenix Caivano-Scintille Volley Cava 3-0.

La classifica: Molinari 15, Salerno Guiscards, Cus Napoli, Phoenix Caivano, Primavera e Cava 9, Volley World e Oplonti 8, Ottavima 6, Alp Aversa 5, Indomita 3, Elisa Volley Pomigliano e Cus Salerno 0.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.