Sp 75 Avvocatella, rifiuti tossici abbandonati per strada

2
11768

Sono numerose le segnalazioni e le denunce che il Comitato Civico Dragonea si è prodigato di sporgere da diversi anni per quanto riguarda labbandono indiscriminato di rifiuti tossici e ogni altro tipo di materiali sul ciglio della strada e di tutta larea adiacente la strada SP 75 Avvocatella che collega Dragonea e le frazioni altre di Vietri sul mare a Cava deTirreni.

I cittadini dopo la riapertura della strada avvenuta venerdì 30 aprile, dopo otto mesi di chiusura a causa di un incendio del costone roccioso sovrastante la strada, ora si fanno avanti in prima linea per denunciare lo stato di degrado in cui versa la strada e la macchia mediterranea circostante. Glo scorso 28 aprile, in occasione della Giornata Mondiale in Memoria delle Morti Causa Amianto, il Comitato denunciò, attraverso un comunicato pubblicato da Legambiente Cava, le foto che ritraevano grosse buste di plastica contenenti materiali in eternit lasciati proprio lungo la strada SP75.

“Uno scempio ambientale – si legge in un comunicato a firma del Comitato – un attentato alla salute pubblica operata da gente senza scrupoli che pur di disfarsi di questi materiali non ha minimamente pensato a quali risvolti avrebbero potuto condurre azioni di una scelleratezza simile. Il Comitato Civico Dragonea ha già interessato anche altri organi a tutela del territorio tra cui la Protezione Civile e le autorità competenti a vigilanza del territorio”.

“Può un cittadino – continua la denuncia – che cerca con una passeggiata di respirare aria pulita, rischiare di inalare amianto con tutte le conseguenze del caso? I cittadini di Dragonea adesso dicono basta, vogliono delle azioni concrete di contrasto a questi attentati allambiente, sanzioni penali per i responsabili attraverso controlli sempre più serrati dellintero territorio. Daltro canto, invitano a denunciare sempre queste azioni, e non a soprassedere con comportamenti omertosi che minano la salute di migliaia di cittadini e per anni, visto che sono materiali tossici che una volta abbandonati e non rimossi inquinano lambiente per decenni”.

Infine, il Comitato Civico Dragonea conclude: “E’ necessario che qualche organo di competenza si attivi subito per rimuovere quei rifiuti tossici dalla strada SP75. La Provincia ha provveduto a riaprire la strada ma quei rifiuti sono ancora lì che giacciono indisturbatia terra. Enecessaria una presa di coscienza da parte di tutti, cittadini e autorità competenti, perché leredità che lasceremo ai nostri figli è già molto compromessa a causa dellinciviltà e la non curanza del nostro territorio.Basta chiacchiere, facciamo qualcosa per la nostra natura, per il bene della nostra saluteSUBITO!”.

2 Commenti

  1. Un disastro nel disastro, una bomba ecologica, un attentato alla salute di migliaia di cittadini.
    Queste proteste vanno avanti da decenni, una frazione discrimanata da sempre, tante sono gli attentati all’ambiente e alla salute subite…le onde elettromagnetiche delle antenne di Iaconti, l’amianto per strada, la sicurezza stradale non garantita. Possiamo sapere quali sono i diritti e le tutele per la salute di migliaia di cittadini??? Quando diciamo che siamo discriminati è perchè ci sono fatti documentati da decenni che lo dimostrano. Ma ora è il tempo di dire basta a questi soprusi, a questo sciacallaggio del nostro territorio. Dobbiamo diventare tutti sentinelle delle nostre colline, delle nostre strade, dei nostri paesaggi. Lo facciamo per noi, per l’ambiente, per la nostra salute, per i nostri figli. Grazie a chi si prodiga per queste nobili cause!

  2. I fatti che denuncia il Comitato Civico Dragonea sono di estrema gravità, sono residente del Corpo di Cava e ricordo che già in anni passati, saranno un 7/8 anni fa si è battutto per tante problematiche, rifiuti, randagismo, inquinamento elettromagnetico…è giusto che i cittadini siano adesso sul piede di guerra, chi li amministra, chi si “mangia” i voti e le poltrone sono gente che se ne sono strafregati di questa popolazione. Per quanto possa fare anche con questo commento spero che venga presto posta una fine a queste vergognose ed oscene situazioni. Ci si riempie la bocca di propositi quando ci si vanno a chiedere i voti poi all’atto pratico, questo è il risultato. Andate avanti con questa protesta, per il bene vostro e quello dei vostri figli. Agli amministratori inconcludenti dico: dimettetevi e andate a zappare, almeno fate qualcosa di concreto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.