Salerno, “Bellezza senza Confini” nel Salone dei Marmi

0
135

Benedetta è stata la prima ad entrare in  sala, bellissima, radiosa, sorridente, dolcissima, con gli occhi  che luccicavano di gioia. Indossava uno dei bellissimi abiti da sposa dell’atelier di  Pinella Passaro. La carrozzina di Benedetta era impreziosita da rami di nocciolo realizzati, con la cartapesta ricavata da pagine di vecchi libri di poesie, dall’artista di Putignano, Luigia Bressan, che ha accompagnato Benedetta al centro della sala. Su quei rami, inizialmente spogli, le modelle professioniste: Giusy, Sofia, Patricia, Rosa, Serena, Ilenia, Antonella e Selena, che hanno sfilato insieme alle modelle “speciali” Benedetta De Luca, Angela Cuofano, Angela Avallone e Anna Adinolfi, alle quali è stata dedicata la serata, man mano hanno attaccato dei nastri rosa sui quali erano scritti i versi di una poesia di Gibran, “Sulla bellezza” che è poi stata recitata dall’angelo (l’attore e mimo Salvatore Veneruso) custode della vera bellezza.

LA MADRINA IAIA DE ROSE

Tutto questo è accaduto giovedì sera,  nel Salone dei Marmi del Comune di Salerno durante una emozionante sfilata evento, “Bellezza senza Confini” organizzata dalla Look Maker Francesca Ragone che opera all’insegna della filosofia del suo brand “Beyouty” secondo cui  “La vera bellezza nasce dalla sintonia tra anima ed immagine esteriore, dall’armonia delle imperfezioni. Nel mio studio tengo dei corsi di consulenza e valorizzazione dell’immagine. Un’immagine che va al di la della bellezza classica, che guarda alla bellezza interiore che viene poi palesata all’esterno  anche grazie all’acconciatura, al trucco, allo stile: strumenti che ci consentono di essere noi stessi, più sicuri, che ci fanno stare bene con noi stessi e con gli altri, di avere la  consapevolezza di essere belli e basta, al di la delle stampelle o delle sedie a rotelle. E’ questa la bellezza che salverà il mondo”.

La serata, presentata con grande professionalità da Ertilia Giordano, è proseguita con la sfilata di tutte le modelle che indossavano gli abiti della collezione 2016 di Pinella Passaro ed erano state truccate e pettinate dallo staff di “Artestetica Accademy” di Valentina Mormone.  Hanno sfilato anche il ventiseienne Loris  Gorga di Bellizzi e il modello Sergio. Entrambi indossavano un elegante smoking dell’atelier Passaro. Madrina della serata la bellissima Iaia De Rose, blogger di beauty, spesso ospite del programma “Detto Fatto” su Raidue.

ALCUNE MODELLE

E’ intervenuta anche la psicologa  del progetto, la dottoressa  Grazia Imparato, che ha caricato e motivato le ragazze: “Abbiamo cercato di gestire le emozioni forti come l’ansia. Non vedevano l’ora di sfilare. Serate come questa servono a capire che bisogna modificare gli sguardi, guardare la persona diversamente abile nella sua integrità e totalità”.

A portare i saluti del Sindaco Vincenzo Napoli  è stato il Vicepresidente della Commissione delle Politiche Sociali, il dottor Luigi Bernabò che ha sostenuto la realizzazione dell’evento :”Ho voluto fortemente che si sviluppasse all’interno del Comune. Oggi prevale molto spesso l’apparire e noi abbiamo voluto lanciare un messaggio diverso: nella vita tutto è possibile quando c’è la sensibilità giusta. C’è chi non può permettersi di indossare il tacco 12, ma può dimostrare al mondo tutta la sua bellezza esteriore ed interiore”. Prima della sfilata il Sindaco Vincenzo Napoli ha salutato tutti i partecipanti all’evento che si preparavano nella Sala Giunta:” E’ questa una manifestazione formidabile che propone un aspetto della bellezza vero. Questa sera ci sarà il trionfo della bellezza che si articola in varie sfumature, tutte rilevanti e belle”. Durante la serata è stato consegnato anche il Premio “Obiettivo Donna” a Lola D’Arienzo che da venti anni vive nella sua casa di Cava, legata a macchinari che la tengono in vita, scrivendo delle bellissime poesie. “E’ malata da venti anni di Sclerosi Laterale Amiotrofica. Era una ballerina”,  ha raccontato la sorella Rosaria che ha ritirato il premio. Di grande coinvolgimento emotivo il musical proposto dalla “Compagnia della Croce del Sud” presieduta da Antonio Vincensi, che ha eseguito alcuni brani tratti dall’opera rock “Jesus Christ Superstar”. La Compagnia composta dalle coriste Sonia Di Domenico e Carmen Santamaria; dalle ballerine Angela Alfano e Federica Di Benedetto, dai cantanti attori Angela Rosa D’Auria, Marco Signore, Alessia Romano,  Paola Forleo, Carmine Giordano, che ha interpretato Gesù, e Francesco Ranieri che ha interpretato Giuda, è stata supportata dalla collaborazione di alcuni ragazzi disabili, tra i quali vi erano Danilo Mignone, Ilenia Messera e  Giovanni Maiorano che con la loro partecipazione hanno impreziosito lo spettacolo.

Fantastica la band che, diretta dal Maestro Francesco Calzolaro, ha eseguito i brani del musical. Era  composta da Luigi Santoro al sax, Vincenzo Di Lieto al corno, Simone Landi alla batteria, Giuseppe Dardano alla chitarra, Alessandro D’Ascoli al basso, e Claudia Vietri alla tastiera.  Al termine della sfilata, nella Sala del Gonfalone, dove è stato allestito un open bar con la presenza del dj Daniele Migliore, sono stati offerti dei cocktail preparati per l’evento dallo staff de “Il Baretto” di Mauro Del Gaudio. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.