Ravello, Wayne Marshall dirige l’Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova

0
15
????????????????????????????????????

La sezione ‘Orchestra Italia’ della 67esima edizione del Ravello Festival ospita un’altra formazione proveniente da un’istituzione lirico-sinfonico italiana produttrice di musica e cultura: il Teatro Carlo Felice di Genova.

Domenica 21 luglio, ore 20, infatti, l’Orchestra del Carlo Felice si trasferisce a Ravello per calcare il palco del Belvedere di Villa Rufolo guidata dall’abile bacchetta di Wayne Marshall.

Il maestro inglese, di ritorno nella Città della Musica dopo la sua applauditissima conduzione del 2012 a capo dell’Orchestra del Teatro di San Carlo, propone un programma con in testa il Concerto dell’albatro per voce recitante, capolavoro di Giorgio Federico GhediniLa voce che narreràl’incontro con l’albatro del Moby Dick di Hermann Melville sarà quella di Luca Bizzarri, attore, comico, cabarettista e conduttore televisivo di successo, genovese e genoano applaudito tanto al cinema che in televisione al suo debutto nella Città della Musica.

A completare il programma i cinque pezzi infantili per pianoforte a quattro mani ispirati alle antiche fiabe di Charles Perrault, che Maurice Ravel trasformò nella suite Ma mère l’Oye, e Tombeau de Couperin, omaggio a tutta la musica francese del XVIII secolo, suite in stile antico in quattro movimenti.

www.ravellofestival.com. Per info 089 858 422 – boxoffice@ravellofestival.com.

 

 

Domenica 21 luglio

Orchestra Italia

Belvedere di Villa Rufolo, ore 20.00

Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova

Direttore Wayne Marshall

Luca Bizzarri, voce recitante

Musiche di Ghedini, Ravel

Posto unico € 50

Programma

Giorgio Federico Ghedini

Concerto dell’albatro, per violino, violoncello, pianoforte, voce recitante e orchestra

 

Maurice Ravel

Le tombeau de Couperin

Ma mere l’Oye balletto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.