Eboli, la Giunta impegnata a prevenire il fenomeno del randagismo

0
118

Un progetto comunale c per prevenire e diminuire il fenomeno del randagismo e del maltrattamento degli animali, incrementare le sterilizzazione degli animali randagi, incrementare le adozioni sia degli animali che sono ricoverati nei rifugi convenzionati e sia di quelli vaganti sul territorio, tutelare il benessere degli animali, promuovere campagne informative sulla microchippatura e sulla sterilizzazione.

«Abbiamo inseguito questo traguardo con caparbietà – spiega il sindaco di Eboli, Massimo Cariello – perché da sempre questa Amministrazione mostra sensibilità nei confronti degli animali, come nel caso del divieto di botti natalizi, che serve anche ad evitare i danni che ne derivano agli animali, soprattutto ai cani».

 L’impegno del Comune si baserà sulla istituzione di uno sportello per il cittadino denominato Sportello per la tutela degli animali che svolgerà molteplici attività finalizzate a risolvere le problematiche inerenti la prevenzione e la diminuzione del fenomeno del randagismo, alla pubblicizzazione per favorire le adozioni, al controllo degli animali ricoverati nei rifugi convenzionati, al monitoraggio del territorio, creazione di cucce di quartiere e rispetto a tutte quelle attività relative a questi argomenti.

Con la creazione del gruppo delle Guardie Zoofile volontarie, lo Sportello coordinerà l’intervento delle stesse, a seconda dei casi da affrontare.

Nell’ambito del progetto, vi è la volontà di istituire le cucce di quartiere, al fine di fornire un adeguato ricovero agli animali randagi.

Lo Sportello raccoglierà le istanze dei cittadini in merito e proporrà all’Amministrazione i punti dove installare le cucce.

Lo Sportello per la tutela degli Animali avrà la sua unica sede presso il Servizio Ambiente del Comune di Eboli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.