Cavese, spunta su Facebook la caricatura ironica contro il sindaco Servalli

0
531

Monta la protesta del mondo ultras cavese nei confronti del sindaco Vincenzo Servalli. L’ultima manifestazione di questo malessere, in ordine di tempo, è la caricatura del primo cittadino comparsa  intorno all’ora di pranzo su Facebook.

Nella foto si vede Servalli canuto e invecchiato il quale, nel 2025, spiega che sono i tempi burocratici e tecnici e impedire l’avanzamento dei lavori allo Stadio Comunale “Simonetta Lamberti”.

Una caricatura anche simpatica nella sua vena satirica, ma che non nasconde l’impazienza dei tifosi della Cavese costretti a seguire le partite della squadra del cuore a Castellammare di Stabia a causa di lavori strutturali che si stanno compiendo al campo sportivo e che stanno andando più lentamente di quanto stabilito dalla tabella di marcia.

Pochi giorni fa un altro episodio che, secondo alcune voci, non è stato affatto gradito dal Sindaco: uno striscione posizionato davanti all’ingresso del “Lamberti” che diceva: “Finti tecnici e politicanti: un manipolo di dilettanti! Rivogliamo il nostro stadio”.

Sotto la lente d’accusa coloro che si stanno occupando della vicenda del campo sportivo chiuso per importanti lavori di restyling ormai da mesi, situazione che comporta alla squadra metelliana il disagio di dover disputare le partire casalinghe in trasferta allo stadio “Romeo Menti” di Castellammare di Stabia.

Dall’Aministrazione comunale, proprio attraverso le pagine del nostro giornale, hanno fatto sapere che i lavori stanno procedendo e a dicembre conta di pubblicare il bando della gara d’appalto per le torri faro. Nel contempo sono allo studio altre soluzioni parallele per ovviare al disagio dei tifosi e della squadra.

Ma i supporters aquilotti, sono stanchi di attendere e sfiduciati e non vogliono aspettare più e alle promesse vogliono vedere i fatti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.