Cava, sulla vicenda giudiziaria di Polichetti il centrodestra attacca il silenzio di Servalli & C.

0
508
Enrico Polichetti

“Il fatto che il Tribunale del Riesame abbia confermato l’ipotesi che dietro le ultime elezioni amministrative vi siano stati fenomeni di voto di scambio con appartenenti a organizzazioni criminali non è una buona notizia per Cava”.

E’ quanto si legge in un comunicato congiunto del centrodestra metelliano diffuso poca fa.

Il giudizio politico è severissimo – affermano nel comunicato Forza Italia – Fratelli d’Italia – Lega – Responsabili per Cava – SiAmo Cavesi – sapevamo, come tanti cavesi, che l’Amministrazione attualmente in carica non avrebbe lasciato un buon ricordo di sé. Il rischio che adesso si corre è che lasci in eredità anche questa offesa all’immagine della città. Non commentiamo le vicende individuali. Non è nostro compito e non è di nostra competenza. Manteniamo un profilo garantista, attendiamo i tre gradi di giudizio ma non possiamo sottrarci al severo giudizio politico, alla denuncia della cattiva politica”.

“Denunciamo invece -prosegue la nota che non cita mai il nome dell’ex vicesindaco Polichetti gravemente coinvolto nella vicenda- il distacco e l’indifferenza con i quali l’Amministrazione Servalli ha gestito la vicenda, preoccupandosi dell’aspetto mediatico ma non della sostanza dei fatti.  Né il Sindaco né i partiti che lo sostengono hanno mai preso posizione in maniera chiara e netta sulle vicende, preferendo fare finta che la cosa non li riguardasse. Da parte loro, avrebbero potuto esserci parole di solidarietà verso l’interessato (cosa che sarebbe stata lecita, se ci fosse stata la convinzione che gli addebiti non erano fondati) o, al contrario, una reazione morale contro lo scenario disegnato dalle indagini della magistratura”.

“Non ci sono state né l’una o l’altra cosa -concludono le forze politiche cittadine del centrodestra- ma solo il tentativo di far finta di non sapere niente e di non poter fare niente. Insomma, il nulla, come sempre. Che per una città nella situazione attuale, è troppo poco”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.