Cava, stamattina la commemorazione e l’intitolazione di un viale a Benedetto Gravagnuolo

0
161

 Si è tenuta questa mattina nel Salone d’onore di Palazzo di Città, la commemorazione con successiva cerimonia di intitolazione del Viale “Benedetto Gravagnuolo”, docente universitario e architetto, scomparso nel 2013.

Benedetto Gravagnuolo, è stato Preside della facoltà di Architettura dell’Università Federico II, collaboratore del «Corriere del Mezzogiorno». Docente ordinario all’ateneo federiciano e direttore del Dipartimento di Storia dell’Architettura e restauro, Gravagnuolo è stato autore e studioso, insignito nel 2005 del Premio Internazionale «Sebetia-ter» con medaglia conferita dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

Gli articoli del professor Gravagnuolo sono stati pubblicati in Italia, ma anche all’estero su riviste come Bauwelt, Skyline , 9-H Architectural Magazine, Domus. L’università Sorbonne di Parigi, la Columbia University di New York, l’Architectural Association School di Londra e le facoltà di Architettura di Madrid e Atene hanno ospitato le conferenze di Gravagnuolo in 38 anni di carriera.

Presente la moglie, i figli e l’intera famiglia, tra cui la sorella Anna Chiara, giornalista, e il fratello Paolo, docente, del compianto architetto, ricordato per i suoi eccellenti trascorsi dal Sindaco di Cava de’Tirreni, Vincenzo Servalli, dai professori di Storia dell’ Architettura, Dipartimento DIARC, dell’Università Federico II di Napoli, Alessandro Castagnaro e Giovanni Menna e dal Presidente della Commissione Toponomastica, Alberto Barone.

CN Strada Gravagnuolo b

I ringraziamenti a nome della famiglia Gravagnuolo, sono stati affidati all’altro fratello, ex Sindaco della città metelliana, professor Luigi, che ha ricordato di suo fratello  l’amore per la democrazia, per la cultura, per la sua città d’origine e per quella di adozione.

A conclusione della commemorazione, si è tenuto lo scoprimento della targa in memoria di Benedetto Gravagnuolo, all’incrocio di via Caliri, con benedizione di padre Giuseppe Ragalmuto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.