Cava, riaprono le ville? Sì, no, forse

0
200

Nella giornata di ieri era stato annunciato dall’Ufficio Stampa del Comune di Cava de’ Tirreni che le ville comunali da oggi sarebbero state aperte fino alle 20, ma ci è stato segnalato che così non è.

Ci siamo fatti allora un giro per la città ed è risultata aperta solo la villetta al parco Beethoven.

La villa storica Falcone e Borsellino, invece, è chiusa tranne che per gli operai del Comune che da stamani la stanno ripulendo e sistemando. Certo è che questi lavori si potevano fare prima, ma al Comune di Cava de’ Tirreni funziona così: i lavori di sistemazione si fanno dopo che il Sindaco ha ordinato la riapertura, non durante i mesi di chiusura o quantomeno qualche giorno prima di riaprire. C’è da tener presente anche che la villa Falcone e Borsellino, in queste ultime settimane, comunque è stata aperta nelle mattinate dei giorni feriali per i soli portatori di disabilità e loro accompagnatori. In altre parole, c’era tutto il tempo, anzi, visto che era comunque fruibile per una particolare categoria di cittadini, per poterla e doverla tenere ben mantenuta, quindi in perfetto ordine e pulizia, invece di aspettare la riapertura a tutti i cittadini indistintamente come ordinato ora dal Sindaco.

A restare chiusa, come si vede dalla foto scattata stamattina, è la villa Schwerte che ormai da mese è negata ai cavesi.

Covid a parte, c’è un motivo particolare per cui questo prezioso polmone verde cittadino è negato ai cavesi? C’è forse qualche albero che desta preoccupazione o che altro?

In conclusione, l’ordinanza per riaprire le ville è stata firmata dal Sindaco, ma queste restano ancora chiuse.

Complimenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.