Cava, Piano di Zona, pubblicata la manifestazione di interesse per la formazione sul Reddito di inclusione

0
281

Il Piano di Zona S2 Cava de Tirreni-Costiera amalfitana ha pubblicato la Manifestazione di interesse per la presentazione delle candidature per l’inclusione a catalogo di percorsi di Formazione Professionale in stretta correlazione con il tessuto produttivo e le esigenze occupazionali locali.

L’Ambito S2 intende sostenere la partecipazione ai percorsi inclusi nel catalogo mediante l’erogazione di voucher a favore dei potenziali destinatari individuati all’interno della procedura di presa in carico della misura Reddito di Inclusione o altre misure legate all’accertamento della condizione di disagio economico e sociale.

La principale finalità della manifestazione di interesse è la presa in carico dei cittadini a cui è stato riconosciuto l’inserimento nella misura REI o altre misure legate all’accertamento della condizione di disagio economico e sociale, mediante l’acquisizione di competenze specifiche ad alto assorbimento occupazionale nei settori produttivi corrispondenti alla vocazione territoriale dell’Ambito S2 Cava de’ Tirreni Costiera Amalfitana, ad elevato tasso di disoccupazione e bassa istruzione e della formazione.

La manifestazione si inserisce nel Progetto Programma PON INCLUSIONE nel quale si collocano gli obiettivi e la necessità di sviluppare un’offerta formativa funzionale all’inserimento lavorativo; la manifestazione avvia, inoltre, una procedura finalizzata all’offerta di istruzione e formazione tecnica e professionale in coerenza (orientamento, consulenza e informazione) e (formazione per il lavoro).

Possono presentare domanda per l’inserimento dei corsi nel Catalogo di offerta formativa dell’Ambito S2:

  1. a) gli istituti statali e non statali, fondazioni, consorzi aventi sede operativa e formativa nel territorio dell’Ambito S2;
  2. b) le Istituzioni, statali e non statali, di Formazione professionali di vari indirizzi, compreso Artistica e Musicale site nel territorio dell’Ambito S2;

I Corsi di Formazione Professionalizzante erogati dai soggetti proponenti dovranno prevedere quali destinatari finali i giovani e gli adulti che fanno parte di nuclei familiari rientrati nella misura REI o altre misure legate all’accertamento della condizione di disagio economico e sociale, vale a dire  cittadini che intendono riqualificare o specializzare la propria posizione all’interno di uno  specifico  settore  del   mercato   del   lavoro   o   reinserirsi   con   l’acquisizione   di   nuove   competenze. Per accedere ai percorsi di formazione professionalizzante i requisiti di accesso richiesti potranno essere:

–         licenza elementare o medie inferiori;

–         Diploma di istruzione secondaria superiore;

–         Laurea specialistica conseguita ai sensi del DM 509/99;

–         Laurea magistrale conseguita ai sensi del DM 270/2004;

Le domande per l’inserimento dei corsi nel catalogo per percorsi formativi potranno essere consegnate al protocollo del  Comune Capofila sito a piazza Abbro, 1, in un plico chiuso riportante la dicitura: “CATALOGO DI OFFERTE FORMATIVE – DOMANDA”. L’accesso al catalogo rimane aperto e viene rinnovato ogni tre mesi.

All’indirizzo www.pianodizonas2.it è possibile consultare il testo completo della Manifestazione di interesse ed i relativi allegati.

Articolo precedenteIl turismo sempre più un motore per la crescita e l’occupazione
Articolo successivoSalerno Guiscards, il team volley batte il Cus Napoli (3-0) e centra l’ottava vittoria consecutiva
Sono un giornalista e mi occupo di comunicazione pubblica in un Piano sociale di Zona. Amo leggere, sono appassionata del mare e nei miei consumi culturali ci sono il cinema, la musica e i beni artistici. Sono il presidente dell’Associazione Comunicazione&Territorio che pubblica Ulisse on line e organizza da undici edizioni la rassegna letteraria Premio Com&Te, che rappresenta, tra l'altro, un momento di confronto tra giovani studenti e scrittori del panorama letterario italiano. Ho collaborato per molti anni con testate giornalistiche a diffusione locale e regionale, quali Confronto, l’Opinione, il Giornale di Napoli, Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno, e curato uffici stampa ed attività di comunicazione pubblica ed istituzionale presso comuni, aziende pubbliche ed il Conservatorio statale Martucci di Salerno. Ho insegnato teoria e tecnica della comunicazione presso alcuni istituti superiori della provincia di Salerno. Seguo con grande attenzione le evoluzioni della comunicazione pubblica in Italia ed in particolare il gruppo dell’Associazione #PASocial. Credo che la Pubblica amministrazione debba stare là dove sta il cittadino e quindi anche utilizzare, con la dovuta accortezza, i canali social.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.