Cava, frazione di Croce dimenticata: interrogazione del consigliere Luigi Petrone

0
271

Pioggia di interrogazioni per il Consiglio comunale di domani. Le opposizioni hanno preparato un nutrito numero di interrogazioni e raccomandazioni da presentare all’assemblea consiliare secondo la formula del “question time”.

Tra di esse anche quelle dei membri del gruppo consiliare “La Fratellanza”. In particolare Luigi Petrone darà voce a una incresciosa problematica riguardante la frazione di Croce di cui già il nostro giornale si è occupato in un articolo datato 17712/2019 (questo il link https://www.ulisseonline.it/notizie-locali/cava-illuminazione-pubblica-a-croce-lampioni-con-lampade-fulminate-da-anni/)  e che, con rammarico, dobbiamo notare, è rimasta ancora inascoltata e irrisolta, riguardante la Strada Provinciale 129 dove da circa 10 anni l’illuminazione pubblica è insufficiente e la carreggiata in alcuni tratti è mal illuminata.

“La periferia della Città è dimenticata e se la passa male con strade da incubo – esordice Petrone nella sua interrogazione – È il caso della nostra Frazione di Croce i cui abitanti protestano per la mancata manutenzione alla strada con i lampioni posti sulla carreggiata spenti da anni. La strada in questione è la Strada Provinciale n. 129/b. Alcuni residenti della zona ci hanno segnalato che si trova da circa dieci anni nel totale stato di abbandono. Nessuno si è preoccupato difare i necessari lavori di manutenzione straordinaria. Dal Comune di Cava riferiscono che l’intervento spetta alla Provincia di Salerno, e la Provincia ci ignora. È un continuo scaricabarile e a subirne i disagi sono i nostri cittadini della frazione Croce che vivono fuori dal contesto urbano,dimenticati ed abbandonati a se stessi”.

“Non è più pensabile – continua imperterrito nella sua lucida disamina Petrone – che da quasi dieci anni una strada che mette in comunicazione il capoluogo di provincia e la prima città della stessa, si trovi in completo stato di abbandono. Quasi sicuramente la strada, essendo provinciale, rientra nelle competenze della Provincia. Ma nonostante ciò l’Amministrazione del Comune di Cava de’ Tirreni ha il diritto e il dovere di far sentire forte le proprie rimostranze adoperandosi per ottenerne la sistemazione”.

“Non possiamo non ricordare che il sindaco Servalli è consigliere provinciale con delega ai Lavori Pubblici – conclude il consigliere Luigi Petrone – Tutto ciò premesso, formuliamo la domanda di rito: “chiediamo se il fatto illustrato in premessa sia vero, se di esso sia informata l’Amministrazione e se questa, nel caso il fatto sia vero, abbia adottato o stia per adottare provvedimenti in proposito”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.