Cava de’ Tirreni, sul personale del Piano di Zona la CIGIL e la UIL incalzano il Comune: “Ora il passaggio strutturale a full time”

0
47

“Le Segreterie Territoriali FP CGIL e UIL FPL di Salerno, con entusiasmo e soddisfazione, apprendono della decisione della Giunta Comunale di Cava de’ Tirreni, giusta Deliberazione n° 116 del 20.07.2022, deliberazione cui si dà finalmente seguito concreto all’incremento orario del personale part time assegnato al Piano di Zona, Ambito S2”.

Esordisce così il nuovo comunicato stampa di CGIL e UIL sulla vicenda che vede purtroppo ancora una volta protagonisti i dipendenti del Piano di Zona dell’Ambito S2 Cava-Costiera Amalfitana.

“Il pantano, creatosi nell’Amministrazione metelliana, aveva determinato, inevitabilmente, l’indizione dello Stato di Agitazione del personale assegnato al Piano di Zona S2 -spiegano nel comunicato a firma di Ornella Zito e Filomena D’Aniello- per la preoccupazione delle conseguenze negative, che il ritardo nell’attuazione dell’implemento orario, avrebbe determinato in termini di servizi sociali alla cittadinanza”.

“La decisione ad horas -proseguono i due Sindacati- di variare il fabbisogno 2022-2024 e procedere almeno fino al 31.12 di quest’anno al potenziamento orario è la giusta risposta dell’Amministrazione alle sollecitazioni di FP CGIL e UIL FPL, nel pieno interesse dei cittadini, che si attendono servizi di assistenza sociale stabili e continuativi, grazie al lavoro dei dipendenti, che con impegno e dedizione, nonostante da sempre siano precari a metà, garantiscono qualità dei servizi efficienti ed eccellenti”.

“La necessità di potenziamento dei servizi sociali -si legge ancora nel comunicato- ribadita anche dalle linee di indirizzo della Giunta Regionale Campania risulta, pertanto, imprescindibile. FP CGIL e UIL FPL auspicano nuove assunzioni, la stabilizzazione del personale precario, il miglioramento delle condizioni di lavoro e di sicurezza del personale, con l’utilizzo degli incentivi finanziari che il Governo mette a disposizione delle amministrazioni, e che, trattandosi di contributi etero-finanziati, non gravano sui singoli bilanci comunali”.

“Attendiamo la firma dei contratti del personale part-time, ribadendo a tutti i lavoratori -rilanciano le due Organizzazioni Sindacali- il sostegno delle scriventi Segreterie per il prossimo obiettivo: il passaggio strutturale a full time”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.