Cava, con i PUC i destinatari del Reddito di Cittadinanza lavoreranno presso i comuni

0
163

L’Ambito Territoriale S2 informa che sono in corso di svolgimento gli adempimenti necessari per l’avvio dei Progetti Utili alla collettività (PUC), a partire da quanto stabilito dalla delibera di Giunta comunale del 2020 contenente le schede di ripartizione per i vari settori del comune capofila e degli enti della Costiera amalfitana.

In tal senso, d’intesa con i comuni della Costiera amalfitana che compongono con Cava de’Tirreni l’Ambito S2, è in corso l’aggiornamento della platea dei destinatari che già sono rientrati nella Misura del Reddito di Cittadinanza e che complessivamente si aggira su circa 150 utenti. Inoltre, è stata avviata l’estensione dei settori coinvolti nell’impiego dei destinatari della Misura.

I progetti saranno strutturati tenendo conto delle loro competenze professionali con quelle acquisite anche in altri contesti ed in base agli interessi e alle propensioni emerse nel corso dei colloqui sostenuti presso il Centro per l’impiego o presso il Servizio sociale del Comune.

Nell’ambito dei Patti per il lavoro e/o per l’inclusione sociale, i percettori del Rdc sono tenuti, infatti, a svolgere i PUC nel comune di residenza. I progetti utili riguardano l’ambito culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e di tutela dei beni comuni con un impiego dalle 8 alle 16 ore settimanali.

Oltre ad essere un obbligo, i PUC rappresentano un’occasione di inclusione e di crescita per i beneficiari e per la collettività.

Per la collettività, i PUC dovranno essere individuati a partire dai bisogni e dalle esigenze della comunità locale e dovranno intendersi come complementari, a supporto e integrazione rispetto alle attività ordinariamente svolte dai Comuni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.