Servalli, Sindaco mio… tra assembramenti post partita, spazzatura, cimitero, e…

0
75

Caro Sindaco, veniamo alle cose serie, e cosa c’è di più serio della spazzatura: mi dirai “ridalle”, e ti darei pure ragione, il fatto è che i mucchi crescono, in centro e periferia, la Metellia non fa in tempo a toglierli che poco dopo ricompaiono.

Non mi dire che le segnalazioni sono oramai campane stonate, ma qualcosa ti dovresti pure inventare, unitamente all’amabile presidente Muoio, perché se continuiamo ad andare avanti così rischiamo di vincere il titolo della città più zozzona della provincia.

C’è l’annoso problema dei semafori di Viale Marconi, specialmente quello dell’incrocio con Via Generale Castaldi, al quale quasi quotidianamente accadono incidenti.

Da anni stiamo denunciando la emergenza, ora c’è pure un intervento nel Parlamentino da parte del Consigliere Passa nell’ultimo Consiglio, al quale finalmente il tuo Vice Nunzio Senatore ha risposto chiaramente che di attivare i semafori proprio non se ne parla: significherebbe solo aumentare l’inquinamento da gas di scarico; quindi i semafori continueranno a lampeggiare, punto e basta.

Ma ha anche aggiunto che non è facile adottare una soluzione alternativa, non è possibile fare una rotatoria perché manca lo spazio necessario, sembra che al momento l’unica soluzione potrebbe essere la installazione di cartelli lampeggianti dissuasori di velocità (pensa chi li rispetterebbe, specialmente nelle ore serali a notturne) e ridurre le strisce azzurre della sosta a pagamento (non se ne capisce la ragione visto che gli stalli sono riservati alle sole autovetture).

Uno spiraglio sembra però finalmente aperto, con i passi pedonali sormontabili, alias i dissuasori di velocità, che da anni noi di Ulisse stiamo inutilmente suggerendo, e che vari tecnici ritengono contro legge, nonostante siano adottati dappertutto.

Riuscirà il Vice Sindaco a spuntarla? Speriamo bene.

 

Veniamo ora al Cimitero, che langue, specialmente nella parte nuova, tra incuria, carenza di personale, erbacce, qualche alberello mezzo secco; le foto scattate qualche giorno fa sono la prova delle condizioni in cui versa, sembra che la carenza di personale impedisca a chi ha intenzione di raggiungere i loculi alti di depositare qualche fiore, perché c’è un solo pesante carrello, che una persona anziana fa fatica a spostare.

Caro Sindaco, ma se nemmeno il cimitero della seconda città della provincia è praticabile, mi sai dare un motivo per il quale il cittadino cavese debba essere orgoglioso di dirsi tale?

E una ultima cosa te la voglio dire.

In occasione della partita finale della Coppa Europa, vittoriosamente vinta dall’Italia, ti era stato chiesto di installare qualche maxischermo per evitare assembramenti ai locali pubblici.

Giustamente hai ritenuto di non farlo, proprio per scongiurare assembramenti.

Ma qualche provvedimento conseguente avrebbe dovuto essere messo in atto perché, nel caso di vittoria dell’Italia, per la quale abbiamo tutti tifato, era facile immaginare che le strade venissero invase da folle di festanti tifosi, con conseguenti assembramenti.

Quindi non dico che occorresse chiamare l’Esercito, ma qualche pattuglia di VV.UU., qualche auto dei Carabinieri e della Polizia avresti potuto pure chiederla.

Niente di tutto ciò, e gli scalmanati tifosi hanno festeggiato addirittura salendo con le auto sul sagrato della Chiesa di San Francesco.

Ma ti sembra normale? A me non tanto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.