Cava, le cose che non tornano dell’Amministrazione Servalli

0
516

Riceviamo e pubblichiamo

Il Sindaco si indigna ma nei fatti mi chiedo perché non sollecita le forze dell’ordine a dare esecuzione al provvedimento di sgombero per completare la bonifica dei prefabbricati di Pregiato.
Ed ancora il Sindaco da mesi ha annunciato  la pubblicazione del nuovo bando del PALAEVENTI…ad oggi ancora nulla rendendo di fatto inutile il sacrificio di Piazza San Francesco i cui fondi sono stati destinati al completamento del PALARVENTI…
Come pure l’avvio del CONTRATTO DI QUARTIERE: Cosa osta al suo avvio almeno per quanto concerne la viabilità e qual è il programma degli interventi e la relativa tempistica?.. .
Preoccupa, inoltre,  il ritardo nella adozione del PUC, lo strumento urbanistico comunale,   esponendo il Comune al rischio di nomina di un commissario ad acta per certificati ritardi rispetto al termine perentorio di legge (31.12.2018)..
Ed ancora la mancata adesione del Comune di Cava al piano di assunzione che la Regione si appresta a bandire…
E le strade groviera dove fioccano accordi transattivi per risarcimenti stradali mentre non è dato sapere se il Comune ha approntato un piano organico di manutenzione delle strade comunali e definito le priorità di intervento.
Mentre il sottovia è ancora fermo con una rampa demolita ed una serie di vasche, sul cui posizionamento permangono perplessità tecniche, ove si procede a rilento senza certezza sui tempi di ultimazione delle opere…
Speriamo di essere smentiti ma sembra che qualcosa non torni.
Massimo Mariconda
Coordinatore cittadino di
Meridione Nazionale

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.