Legittima difesa

0
162

La Camera dei deputati ha approvato ieri la nuova normativa sulla legittima difesa. Ora toccherà al Senato dare l’ok definitivo. Il disegno di legge prevede l’ampliamento della fattispecie della legittima difesa alle aggressioni notturne, alla stessa stregua dell’ordinamento penale francese. Non mancano le polemiche. Forse davvero, come le forze politiche dell’opposizione hanno accusato, questa legge è scritta male ed è frutto del compromesso tra il Pd e il partito di Alfano. Forse è soltanto una trovata elettorale. Forse lascia davvero ancora troppa discrezionalità ai pubblici ministeri. Fatto sta, però, che comunque sembra un concreto passo avanti ed è molto più rispondente a quelle evenienze proposte con una certa frequenza dalla cronaca. Ad ogni modo, leggi perfette non esistono e possono essere sempre oggetto di modifiche e miglioramenti circa la loro capacità di incidere nella realtà di fatto. (foto Giovanni Armenante)

Articolo precedenteCava, errori nelle bollette dei rifiuti: al Comune disagi e lunghe attese dei cittadini
Articolo successivoSalerno, nuove residenze universitarie al campus di Fisciano
Giornalista, ha fondato e dirige dal 2014 il giornale Ulisse on line ed è l’ideatore e il curatore della Rassegna letteraria Premio Com&Te. Fondatore e direttore responsabile dal 1993 al 2000 del mensile cittadino di politica ed attualità Confronto e del mensile diocesano Fermento, è stato dal 1998 al 2000 addetto stampa e direttore dell’Ufficio Diocesano delle Comunicazioni Sociali dell’Arcidiocesi Amalfi-Cava de’Tirreni, quindi fondatore e direttore responsabile dal 2007 al 2010 del mensile cittadino di approfondimento e riflessioni L’Opinione, mentre dal 2004 al 2010 è stato commentatore politico del quotidiano salernitano Cronache del Mezzogiorno. Dal 2001 al 2004 ha svolto la funzione di Capo del Servizio di Staff del Sindaco al Comune di Cava de’Tirreni, nel corso del 2003 è stato consigliere di amministrazione della Se.T.A. S.p.A. – Servizi Terrritoriali Ambientali, poi dall’ottobre 2003 al settembre 2006 presidente del Consiglio di Amministrazione del Conservatorio Statale di Musica Martucci di Salerno, dal 2004 al 2007 consigliere di amministrazione del CSTP - Azienda della Mobilità S.p.A., infine, dal 2010 al 2014 Capo Ufficio Stampa e Portavoce del Presidente della Provincia di Salerno. Ha fondato e presieduto dal 2006 al 2011 ed è attualmente membro del Direttivo dell’associazione indipendente di comunicazione, editoria e formazione Comunicazione & Territorio. E’ autore delle pubblicazioni Testimone di parte, edita nel 2006, Appunti sul Governo della Città, edita nel 2009, e insieme a Silvia Lamberti Maionese impazzita - Comunicazione pubblica ed istituzionale, istruzioni per l'uso, edita nel 2018, nonché curatore di Tornare Grandi (2011) e Salerno, la Provincia del buongoverno (2013), entrambe edite dall’Amministrazione Provinciale di Salerno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.