Le strane compagnie referendarie

0
144

La campagna elettorale referendaria fa vedere in giro strane compagnie. E’ quello che è accaduto ieri, quando si sono ritrovati insieme a tifare per il no al referendum costituzionale un bel po’ di politici d’antan, di un bel tempo (si fa per dire) che fu: D’Alema, Lamberto Dini, Quagliarello, Cirino Pomicino, Ingroia, Gianfranco Fini e via di questo passo. Un bel campionario che, inesorabilmente, di sicuro non rappresentare il futuro oltre che il presente del Paese, bensì è l’espressione di un passato politico superato e per tanti versi poco glorioso. Una simile circostanza, al di là del merito della riforma, fa riflettere e qualche dubbio, più che legittimo, lo fa nascere. Diciamo che, molto probabilmente, siamo al cospetto della più classica eterogenesi dei fini: si impegnano per il no, ma, in concreto, non fanno altro che un formidabile assist a Renzi. (foto Giovanni Armenante)

Articolo precedenteSalerno, domani e domenica appuntamenti musicali al Vinile
Articolo successivoSalerno, Festa Laus 2016: la BMW compie 100 anni
Giornalista, ha fondato e dirige dal 2014 il giornale Ulisse on line ed è l’ideatore e il curatore della Rassegna letteraria Premio Com&Te. Fondatore e direttore responsabile dal 1993 al 2000 del mensile cittadino di politica ed attualità Confronto e del mensile diocesano Fermento, è stato dal 1998 al 2000 addetto stampa e direttore dell’Ufficio Diocesano delle Comunicazioni Sociali dell’Arcidiocesi Amalfi-Cava de’Tirreni, quindi fondatore e direttore responsabile dal 2007 al 2010 del mensile cittadino di approfondimento e riflessioni L’Opinione, mentre dal 2004 al 2010 è stato commentatore politico del quotidiano salernitano Cronache del Mezzogiorno. Dal 2001 al 2004 ha svolto la funzione di Capo del Servizio di Staff del Sindaco al Comune di Cava de’Tirreni, nel corso del 2003 è stato consigliere di amministrazione della Se.T.A. S.p.A. – Servizi Terrritoriali Ambientali, poi dall’ottobre 2003 al settembre 2006 presidente del Consiglio di Amministrazione del Conservatorio Statale di Musica Martucci di Salerno, dal 2004 al 2007 consigliere di amministrazione del CSTP - Azienda della Mobilità S.p.A., infine, dal 2010 al 2014 Capo Ufficio Stampa e Portavoce del Presidente della Provincia di Salerno. Ha fondato e presieduto dal 2006 al 2011 ed è attualmente membro del Direttivo dell’associazione indipendente di comunicazione, editoria e formazione Comunicazione & Territorio. E’ autore di due pubblicazioni, Testimone di parte, edita nel 2006, e Appunti sul Governo della Città, edita nel 2009.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.