Lampedusa boccia la Nicolini

0
201

Dalla mancata elezione e pesante sconfitta di Giusi Nicolini a sindaco di Lampedusa arriva un altro campanello d’allarme per il Pd renziano. La Nicolini, per la sua generosa accoglienza dei migranti, era salita alla ribalta internazionale accanto a Papa Francesco, Obama e Renzi, il quale appena poche settimane fa l’ha voluta persino nella segreteria nazionale del Pd, e le era stato assegnato il premio Unesco per la pace. I lampedusani, invece, l’hanno pensato diversamente e non l’hanno voluta più come sindaco. Il nuovo primo cittadino, Salvatore Martello, ha parlato chiaro: «sul piano dell’accoglienza, o meglio dell’organizzazione dell’accoglienza, deve cambiare tutto». Più chiaro di così. E i lampedusani hanno scelto lui. Un messaggio quindi chiaro e forte. Forse al Pd e a Renzi qualche dubbio su come si sta facendo accoglienza adesso dovrà pure venire. Insomma, i lampedusani non è che da un giorno all’altro si sono trasformati da generosi protagonisti dell’accoglienza a razzisti xenofobi. Qualcosa c’è che non va. E non solo a Lampedusa. (foto Giovanni Armenante)

Articolo precedenteCensis: il fatturato della contraffazione vale 6,9 miliardi di euro, +4,4% rispetto al 2012
Articolo successivoBattipaglia, domate le fiamme nell’incendio alla Sele Ambiente: installate centraline Arpac
Giornalista, ha fondato e dirige dal 2014 il giornale Ulisse on line ed è l’ideatore e il curatore della Rassegna letteraria Premio Com&Te. Fondatore e direttore responsabile dal 1993 al 2000 del mensile cittadino di politica ed attualità Confronto e del mensile diocesano Fermento, è stato dal 1998 al 2000 addetto stampa e direttore dell’Ufficio Diocesano delle Comunicazioni Sociali dell’Arcidiocesi Amalfi-Cava de’Tirreni, quindi fondatore e direttore responsabile dal 2007 al 2010 del mensile cittadino di approfondimento e riflessioni L’Opinione, mentre dal 2004 al 2010 è stato commentatore politico del quotidiano salernitano Cronache del Mezzogiorno. Dal 2001 al 2004 ha svolto la funzione di Capo del Servizio di Staff del Sindaco al Comune di Cava de’Tirreni, nel corso del 2003 è stato consigliere di amministrazione della Se.T.A. S.p.A. – Servizi Terrritoriali Ambientali, poi dall’ottobre 2003 al settembre 2006 presidente del Consiglio di Amministrazione del Conservatorio Statale di Musica Martucci di Salerno, dal 2004 al 2007 consigliere di amministrazione del CSTP - Azienda della Mobilità S.p.A., infine, dal 2010 al 2014 Capo Ufficio Stampa e Portavoce del Presidente della Provincia di Salerno. Ha fondato e presieduto dal 2006 al 2011 ed è attualmente membro del Direttivo dell’associazione indipendente di comunicazione, editoria e formazione Comunicazione & Territorio. E’ autore delle pubblicazioni Testimone di parte, edita nel 2006, Appunti sul Governo della Città, edita nel 2009, e insieme a Silvia Lamberti Maionese impazzita - Comunicazione pubblica ed istituzionale, istruzioni per l'uso, edita nel 2018, nonché curatore di Tornare Grandi (2011) e Salerno, la Provincia del buongoverno (2013), entrambe edite dall’Amministrazione Provinciale di Salerno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.