De Luca, una vita spericolata

0
114

Come finirà la vicenda che vede coinvolto il governatore De Luca? L’impressione è che sia un grande polverone, destinato molto probabilmente a sgonfiarsi in men che non si dica, quantomeno per De Luca. Per quel che si è capito finora, un pasticcione (si tratta ovviamente di un eufemismo), con una grossolanità di dimensioni planetarie, sembra essere il marito del giudice Scognamiglio. Un elefante in una cristalleria si sarebbe mosso con maggiore attenzione. Un fatto è certo. La Magistratura dovrà, si spera in tempi brevi, far luce su una vicenda che ha dei contorni comunque inquietanti, al di là delle eventuali responsabilità dei vari indagati. In ogni caso, a parte questa specifica vicenda, la sensazione è che De Luca da governatore avrà una vita molto travagliata. E’ il tipo che dà fastidio e comunque è sempre al centro dell’attenzione. Insomma, non passa mai inosservato e fa di tutto, del resto, per avere i riflettori puntati su di sé. Per dirla alla Vasco Rossi, quella di De Luca è una vita politicamente spericolata. Anche se, d’altra parte, proprio con questa sua spiccata capacità mediatica unita a indubbie doti e coraggio politico, De Luca ha costruito e sviluppato la sua fortuna, diventando un personaggio ormai di statura nazionale. (foto Giovanni Armenante) 

Articolo precedenteSalerno, presentato dall’Asi il progetto di laboratorio immobiliare Pon Gat 2007/2013
Articolo successivoCava, Arti e Mestieri Expo alla Fiera di Roma: pubblicato il bando per la partecipazione
Giornalista, ha fondato e dirige dal 2014 il giornale Ulisse on line ed è l’ideatore e il curatore della Rassegna letteraria Premio Com&Te. Fondatore e direttore responsabile dal 1993 al 2000 del mensile cittadino di politica ed attualità Confronto e del mensile diocesano Fermento, è stato dal 1998 al 2000 addetto stampa e direttore dell’Ufficio Diocesano delle Comunicazioni Sociali dell’Arcidiocesi Amalfi-Cava de’Tirreni, quindi fondatore e direttore responsabile dal 2007 al 2010 del mensile cittadino di approfondimento e riflessioni L’Opinione, mentre dal 2004 al 2010 è stato commentatore politico del quotidiano salernitano Cronache del Mezzogiorno. Dal 2001 al 2004 ha svolto la funzione di Capo del Servizio di Staff del Sindaco al Comune di Cava de’Tirreni, nel corso del 2003 è stato consigliere di amministrazione della Se.T.A. S.p.A. – Servizi Terrritoriali Ambientali, poi dall’ottobre 2003 al settembre 2006 presidente del Consiglio di Amministrazione del Conservatorio Statale di Musica Martucci di Salerno, dal 2004 al 2007 consigliere di amministrazione del CSTP - Azienda della Mobilità S.p.A., infine, dal 2010 al 2014 Capo Ufficio Stampa e Portavoce del Presidente della Provincia di Salerno. Ha fondato e presieduto dal 2006 al 2011 ed è attualmente membro del Direttivo dell’associazione indipendente di comunicazione, editoria e formazione Comunicazione & Territorio. E’ autore delle pubblicazioni Testimone di parte, edita nel 2006, Appunti sul Governo della Città, edita nel 2009, e insieme a Silvia Lamberti Maionese impazzita - Comunicazione pubblica ed istituzionale, istruzioni per l'uso, edita nel 2018, nonché curatore di Tornare Grandi (2011) e Salerno, la Provincia del buongoverno (2013), entrambe edite dall’Amministrazione Provinciale di Salerno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.