Salerno, maxi operazione sul bracconaggio in Campania

0
147

Duro colpo al commercio illecito di fauna selvatica, sequestrati in due distinte operazioni, eseguite in data di ieri a Lancusi (SA) e in data odierna a Marigliano (NA), un centinaio di esemplari di specie protette (cardellini, lucherini, merli, fringuelli, etc), numerose trappole,armi e le super protette tartarughe di terra.

E’ quanto fa sapere in una nota stampa l’Ente Italiano per la tutela degli animali e della legalità (EITAL),  precisando che gli interventi sono stati eseguiti su segnalazioni pervenute al parlamentare del Movimento 5 Stelle Paolo Bernini, e che hanno portato al sequestro penale di un numero elevato di specie avifaunistiche protette detenute all’interno di gabbiette da richiamo in condizioni di estremo maltrattamento.

“I Carabinieri -si legge nel comunicato stampa- intervenuti unitamente a personale specializzato dell’EITAL e al portavoce del Movimento 5 Stelle hanno rinvenuto numerose trappole in esercizio di cattura e richiami vivi; tra gli animali anche esemplari di tartarughe della specie testudo hermanny, tutelate dalla CiTES, uno dei due denunciati era un cacciatore, nella cui disponibilità si rinvenivano numerose quaglie selvatiche e cani da caccia detenuti in spazi ristretti. Gli animali sequestrati son stati trasportati verso idonee strutture per le dovute cure e saranno reintrodotti in natura al più presto.

“EITAL e Movimento 5 stelle -si legge ancora nella nota- +vogliono che sia fatta luce sulla legittimità delle fiere ornitologiche dove spesso vengono fatti passare come nati in cattività animali provenienti da queste attività illecite.

“Denunciati a piede libero -conclude- per i reati di furto aggravato ai danni dello Stato, ricettazione, detenzione illegale di fauna selvatica protetta e uccellagione”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.