Cava, Gerardo Baldi nuovo vice-segretario provinciale dell’UDC

0
404
l'ex consigliere comunale Gerardo Baldi (foto Gabriele Durante)

Nuovo incarico politico per Gerardo Baldi, il segretario cittadino dell’UDC, che ha acquisito anche la carica di vice segretario provinciale. La presentazione ufficiale è avvenuta giovedì mattina a Salerno nel corso di una conferenza stampa organizzata dal nuovo segretario provinciale dell’UDC, Mario Polichetti.

Gerardo Baldi è un volto noto della politica cavese. Dal 2000 ha ricoperto ininterrottamente la carica di consigliere comunale per 4 mandati ed ha ricoperto anche il ruolo di assessore assessore.

Alle elezioni amministrative dello scorso settembre i 265 voti presi con la lista dell’UDC non sono stati sufficienti per farlo ritornare in Consiglio comunale.

“L’ex segretario provinciale UDC, Nino Marotta, ha distrutto il partito in provincia di Salerno – ha affermato Gerardo Baldi – che ha subito un tracollo verticale. Dobbiamo ricreare un’alba nuova per l’UDC e andare a ricostruire sui territori. In questi giorni ha preso forma e si è concretizzato il percorso provinciale; abbiamo una tabella di marcia, stiamo cercando delle sponde anche a livello comunale. A breve avremo un incontro anche con il sindaco Servalli”.

Riguardo al Primo cittadino cavese e al suo operato, Baldi non ha esitato a dire che, a suo dire, Servalli in questo momento è in difficoltà, soprattutto per quanto riguarda la questione dell’Ospedale Santa Maria dell’Olmo.

“Il suo rapporto particolare e diretto con De Luca non ha portato i frutti sperati, andremo a chiedere ragione di ciò. Deve dare una svolta a questo problema. Deve farsi rispettare. Non sono Murolo e Petrone che possono e devono risolvere la situazione, ma lui che governa a città da quasi sei anni”.

“Dopo che ci sarà  l’incontro con Servalli – ha proseguito Baldi – vedremo se ci sono gli estremi per creare percorsi costruttivi insieme a lui e alla sua Ammnistrazione. L’UDC dialoga con tutti, laddove si trovassero comuni punti di convergenza, si potrebbe imbastire un tavolo di lavoro per il bene dei cittadini”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.