Cava de’ Tirreni, Marcello Murolo chiede ragguagli su sei telefonini dal costo di più di mille euro ciascuno acquistati dall’Ausino

0
1159
foto Aldo Fiorillo

Durante lo svolgimento dell’ultimo Consiglio comunale, dedicato alle interrogazioni e raccomandazioni, il consigliere di Siamo Cavesi, Marcello Murolo, ha posto una interrogazione a risposta scritta riguardo una vicenda sulle spese di funzionamento delle società controllate.

Nello specifico, ha chiesto di sapere se corrisponde a verità il fatto che mesi fa, in corrispondenza con le festività natalizie, la società partecipata Ausino S.p.a. abbia deliberato l’acquisto di sei telefoni cellulari di alta gamma, ciascuno dei quali superiore al costo di mille euro, Iva esclusa, per un importo totale che va dai settemila agli ottomila euro.

Nel caso in cui il fatto risultasse vero, Murolo ha chiesto di sapere a chi siano stati assegnati i telefoni in questione, quali siano i motivi che hanno giustificato un tal genere di spesa, visto che i cittadini sono chiamati a stringere la cinghia quotidianamente. E, infine, il consigliere Murolo ha chiesto anche quale sia la posizione dell’Amministrazione comunale rispetto a tale spesa che è destinata a ripercuotersi sulla tariffa del servizio idrico a carico dei cittadini.

Murolo chiede, in pratica, una maggiore trasparenza da parte della società partecipata, di sapere se l’acquisto di telefonini rientra o meno nelle spese ordinarie d’ufficio “per esigenze di servizio con spese a carico del bilancio dell’Ente Locale”  e se si debbano indicare anche i soggetti cui l’apparecchio può essere dato in dotazione e gli obblighi di custodia e restituzione dei beni stessi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.