Cava de’ Tirreni, bilancio comunale: Fratelli d’Italia e Meridione Nazionale chiedono il sequestro dei beni per danni erariali

0
710

Si preannuncia più che incandescente la seduta del Consiglio comunale fissata per oggi pomeriggio, con inizio alla ore 16,30, che dovrà discutere e approvare il rendiconto di gestione 2021 e il piano di rientro finanziario del disavanzo.

Il consigliere di opposizione di Fratelli d’Italia Italo Cirielli ha in mattinata, proprio in vista della seduta consiliare di oggi, ha inviato una diffida a Sindaco, Assessore al Bilancio, al Segretario generalem al Collegio dei revisori e al Dirigente Responsabile dei Servizi Finanziari con cui, tra l’altro, chiede che assicurino “la veridicità delle previsioni di entrata e di compatibilità delle previsioni di spesa” e al collegio dei revisori dei conti “ad assicurare, nella valutazione del documento di cui sopra, l’espressione di un parere imparziale, tenendo conto delle risultanze contabili emerse”.

L’avvocato Alfonso Senatore, invece, nella qualità di coordinatore regionale di Meridione Nazionale, ha inviato una diffida al Dirigente Responsabile del Servizio Finanziario dott. Francesco Sorrentino con cui appunto lo invita ad astenersi “dal proseguire nel porre in essere atti di sistematico “servilismo politico clientelare” nei confronti dell’Amministrazione Comunale attraverso la formulazione di pareri favorevoli sui documenti contabili che non solo sono privi di fondamento giuridico, ma che vengono reiteratamente smentiti dai fatti, come hanno dimostrato i pareri resi dall’organo di revisione economico-finanziaria.

Senatore diffida altresì il dottore Sorrentino “ad astenersi dalla condotta lavorativa di “SERVO POLITICO” di “SERVALLI”, ricordando che i dipendenti del Comune e soprattutto i dirigenti non sono al servizio dell’Amministrazione Comunale, ma sono al servizio dell’Ente inteso come ISTITUZIONE che deve assicurare sempre la tutela dell’interesse pubblico e non di una parte politica”.

Insomma, un’accusa molto grave che assolutamente non condividiamo conoscendo le capacità e il senso istituzionale del dottore Sorrentino, particolarmente legato alle sorti del Comune e della sua città.

Dall’avvocato Alfonso Senatore, sempre nella qualità di coordinatore regionale di Meridione Nazionale, e dal consigliere comunale di Fratelli d’Italia Italo Cirielli arriva poi un’istanza di sollecito di sequestro conservativo di tutti i beni mobili e immobili di coloro che sono e saranno responsabili del gravissimo danno erariale ammontante finora all’enorme somma di €. 58.000.000,00 (cinquantottomilioni/00).

L’istanza, molto articolata clicca qui per leggere il testo integrale è indirizzata, tra l’altro, alla Corte dei Conti, al Ministero dell’Economia e della Finanza e alla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.