Cava, Consiglio comunale sull’Ospedale, la maggioranza ribatte all’opposizione: “Si terrà dopo il lockdown”

0
220

“I Capigruppo di Maggioranza del Partito Democatico, Insieme per Servalli, Italia Viva, Città in Comune, Partito Socialista, Cava ci Appartiene e Gruppo Misto, esprimono solidarietà e la piena fiducia nell’operato del Presidente del Consiglio Comunale, Adolfo Salsano. Stigmatizzano e condannano l’esposto, del tutto pretestuoso, delle Forze politiche di opposizione, La Fratellanza, Fratelli d’Italia, Siamo Cavesi e Forza Italia, indirizzato al Ministro degli Interni e al Prefetto di Salerno, avente per oggetto la presunta mancata convocazione del Consiglio comunale monotematico sull’Ospedale”.

Non si è fatta attendere la risposta della maggioranza amministrativa cavese alla lettera della minoranza avente come destinatari il Ministro  dell’Interno e il prefetto di salerno. Oggetto della missiva: il ritardo della convocazione del Consiglio comunale sulla situazione dell’Ospedale “Santa Maria dell’Olmo” e sull’emergenza Covid, chiesto dall’opposizione lo scorso 11 novembre.

Nella lettera i gruppi consiliari di Siamo Cavesi, Fratelli D’Italia, Forza Italia e La Fratellanza ricordano che l’articolo 39 del Testo degli Enti locali stabilisce che vi è l’obbligo di convocazione del Consiglio comunale entro 20 giorni quando la richiesta proviene da un quinto dei consiglieri o dal Sindaco, inserendo all’ordine del giorno le questioni richieste, mentre il Consiglio comunale da loro richiesto dovrebbe, fanno sapere i consiglieri, tenersi il 7 gennaio, con oltre un mese di ritardo.

Immediata la replica piccata della maggioranza che, in un comunicato stampa, precisa: “La maggioranza ha sempre dimostrato ampia disponibilità, e non si è mai sottratta alla discussione sull’Ospedale e sulle condizioni della sanità territoriale, chiedendo, evidentemente invano finora, che tali problematiche fossero affrontate senza demagogia e proponendo un tavolo condiviso di confronto, anche con cadenza più frequente, utilizzando il collegamento da remoto. Ed in ogni caso, vista l’attuale situazione sanitaria, i decreti, le ordinanze e le raccomandazioni di Governo, Regione e delle Autorità sanitarie, ha dato ampia disponibilità alla convocazione del Consiglio comunale monotematico sull’ospedale, in presenza, al termine della Zona Rossa, prevista dopo le festività”.

“Invitiamo l’opposizione a mettere da parte la retorica – termina la nota – le sterili polemiche e assumere iniziative e atteggiamenti responsabili e collaborativi. Da parte nostra, resta la disponibilità a un confronto sereno per affrontare e risolvere le criticità del nostro ospedale ed assicurare il rispetto ed il diritto alla tutela della salute”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.