Cava, alla frazione Passiano in corso i lavori per l’eliminazione dello spigolo in cemento di via Ferrigno

0
221

Il consigliere comunale Luca Narbone: “Un’opera attesa da quasi mezzo secolo”

Sono in corso nella popolosa ed antica frazione metellianao di Passiano i lavori per la realizzazione dell’allargamento della sede stradale di via Aniello Ferrigno nell’immissione su via Leopoldo Siani.

Per la precisione i lavori consistono nell’eliminazione dello spigolo dei giardini delle palazzine popolari di Passiano, realizzate agli inizi degli anni sessanta del secolo scorso. A quel tempo via Ferrigno era appena un viottolo di campagna, neanche asfaltato bensì pavimentato in cemento, che conduceva ai poderi di poche case coloniche e nella parte più alta portava in una dei rioni della frazione più popolosi e popolari: Casa Sorrentino.

Poi, con il passare degli anni, a partire dagli anni settanta, la frazione di Passiano si sviluppò proprio in quell’area con numerosi insediamenti abitativi che trasformarono completamente l’intera zona e la frazione stessa. Via Ferrigno fu allargata e diventò un strada importante ma anche trafficata, diciamo pure nevralgica. E quello spigolo di cemento che impediva la visuale a quanti dovevano immettersi su via Leopoldo Siani era nei pensieri, ma anche nelle imprecazioni degli automobilisti della frazione. Non a caso, proprio questa difficoltà nella visuale aveva nel tempo provocato più di un incidente automobilistico.

Ora, finalmente, dopo più di quaranta anni, ormai prossimi al mezzo secolo, finalmente lo spigolo di via Ferrigno è stato abbattuto.

“E’ un risultato che, se agli occhi di qualcuno può sembrare effimero ed inutile, per chi conosce la frazione e le problematiche sa bene l’importanza strategica che ricopre in termini di viabilità”.

A dirlo è il consigliere comunale Luca Narbone, capogruppo consiliare del Pd e massimo artefice di questi lavori.

“L’opera era attesa da più di 40 anni -spiega Narbone, nativo e residente proprio della frazione di Passiano- la solita lungaggine burocratica ha sempre scoraggiato e proprio per questo motivo abbiamo dovuto avviare la progettazione dopo i primi incontri con i condomini delle palazzine popolari nel 2015”.

“I proprietari delle palazzine ex Ina Casa -racconta Narbone- hanno mostrato, sin dall’inizio, ampia disponibilità. Ovviamente non abbiamo potuto creare una terza corsia su via Ferrigno, ma almeno sarà garantita un’ampia visibilità che prima risultava essere del tutto nulla e che era causa di numerosi incidenti stradali”.

“Mi scuso per i disagi dovuti dai cantieri aperti in frazione -conclude Narbone- ma cercheremo di chiudere a breve termine. Il campo Coda, la scuola di Passiano, l’allargamento dell’incrocio Via Siani-Via Ferrigno e prossimamente il nuovo ufficio postale e un’area playground (area giochi, n.d.r.) per bambini in Piazza Trezza, renderanno una nuova vita alla frazione. Insomma, dopo la tempesta, con edificio scolastico chiuso per essere messo in sicurezza e le sofferenze del lockdown, ci sarà il sereno anche per la nostra frazione”.

In conclusione, mai come adesso, si può dire senza tema di essere smentiti: diamo a Luca Narbone, quel che è di Luca Narbone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.