Cava, alle regionali De Luca stravince mentre Giovanni Baldi fa ancora una volta l’en plein di voti

0
4010

Vincenzo De Luca stravince anche nella nostra città e disintegra gli avversari, a cominciare dal centrodestra.

Ottiene infatti un risultato straordinario: 22.861 voti con una percentuale bulgara mai vista prima 74,97. Una percentuale superiore alla media ottenuta in tutta la regione, che si aggira a quasi il 70%, o nell’intera provincia di Salerno dove si attesta al 73%. Migliorando, inoltre, il risultato già notevole ottenuto nel 2015 alle precedenti regionali, quando ebbe 15.498 voti realizzando il 53,07 percentuale.

C’è da dire che a Cava la differenza in parte la fa una delle sue liste, quella di Fare Democratico che ottiene ben 4.197 voti con una percentuale di 17,67, più  della lista del PD con 3.543 voti, dii quella De Luca Presidente con 2.166 voti.

A fare la differenza sono stati i voti ottenuti proprio nella lista Fare Democratico dal cavese Giovanni Baldi che ha totalizzato ben 3.577 risultando in assoluto il più votato in città. Quella di Giovanni Baldi è stata una performance personale davvero eccezionale, basti pensare che alle precedenti  elezioni, quel del 2015, candidato con la Lista per Caldoro di centrodestra e da consigliere uscente ottenne 3.492 voti. Insomma, l’elettorato di Baldi resta fedele nel tempo a prescindere dalla sua collocazione.

Il centrodestra, dicevamo, da questa consultazione elettorale ne esce malissimo: il candidato governatore Stefano Caldoro ottiene appena 5.035 con il 16,51%, dimezzando così i consensi ottenuti nel 2015 (10.108 voti, 34,61%.

Arrancano anche le liste del centrodestra a parte la più votata, Fratelli d’Italia, che ha 1.976 voti pari all’8,32%, migliorando i 1.627 voti del 2015 per il 6,85%.

Forza Italia ottiene 1.014 voti pari al 4,27%, più che dimezzando così i 2.368 voti (9,96%) del 2015. Non sfonda la Lega, assente alle regionali del 2015, che racimola appena 940 voti pari al 3,96%.

La pentastellata Valeria Ciarambino ottiene 1.817 voti pari al 5,96%, molto peggio del 2015 quando prese il 9,7% e 2.834 voti.

Gli altri quattro candidati a governatore hanno preso una insignificante manciata di voti.

Per quanto riguarda le preferenze ai consiglieri regionali, come scrivevamo prima il più votato è il cavese Giovanni Baldi. Seguono a notevole distanza Imma Vietri con 971 voti,  Franco Picarone con 610 voti, Nino Savastano con 580 voti, Monica Bisogno con 551 voti, Lorenzo Santoro con 443, Simone Valiante con 331 voti, Francesco Virtuoso con 315 voti. Da segnalare, infine, un’altra cavese, Anna Casaburi, con 185 voti.

I risultati completi delle elezioni regionali a cvava possono essere consultati su SITO DEL COMUNE: ELEZIONI REGIONALI A CAVA

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.