Cava 5 Stelle al sindaco Servalli: “Rimuovete le strisce blu sulla Statale”

0
160

“Cava 5 Stelle Libro Bianco” con una lunga nota “invita e diffida il sindaco Servalli a provvedere immediatamente, e senza ulteriori rinvii, ad emettere ordinanza di revoca dei parcheggi, strisce blu, lungo l’intero tratto di  strada SS 18; se non altro come atto di coerenza per quanto ha più volte da egli stesso sostenuto”.

I pentastellati cavesi ricordano come “quasi un anno fa, era l’agosto’14, l’Amministrazione Galdi ebbe “l’illuminazione” di creare stalli di parcheggio a pagamento, lungo l’arteria principale di collegamento al capoluogo e all’agro, creando grave pericolo per la circolazione dei veicoli e dei pedoni apponendo un ostacolo (le auto e i pullman in sosta) lungo il lato destro della strada, che il codice della strada obbliga a tenere libero”.

“Il gruppo “Cava 5 Stelle Libro Bianco” allora informò dei fatti tempestivamente il Prefetto ed il Ministro delle Infrastrutture e Trasporti che, immediatamente, raccolse le doglianze invitando l’amministrazione Galdi  a produrre una dettagliata relazione sulla situazione denunciata, e a predisporre, un sopralluogo con i tecnici del Provveditorato alle OO.PP. della Campania e Basilicata.

“Ora -lamentano i Cinquestelle- a distanza di un anno, e dopo diversi solleciti, ad oggi il comando di polizia municipale, e con esso l’Amministrazione tutta, non ha dato seguito, almeno per quanto dato sapere, a quanto disposto ed intimato dal Ministero esponendo, atteso che sono abbondantemente maturati i tempi, l’Amministrazione ad una possibile denuncia per omissione d’atti d’ufficio”.

Il gruppo “Cava 5 Stelle Libro Bianco”, inoltre, segnala la necessità di una attenta revisione del Piano traffico.

“La legge -precisano- prevede l’aggiornamento del PGTU ogni due anni. A Cava de’ Tirreni, invece, abbiamo visto variare, negli ultimi tempi, solamente il Piano della Sosta, parte integrante del PGTU, con interventi sempre peggiorativi in termini di bilanciamento tra parcheggi liberi e a pagamento, sia su strada (le strisce blu), che fuori dalla sede stradale, le aree di sosta: trincerone due, trincerone tre, p.zza Lentini ecc.; il più delle volte, e questo è grave, in spregio alle leggi e ai regolamenti che ne prevedono il passaggio in Consiglio Comunale e non un’ordinanza “temporanea” che diventa poi, quasi sempre, permanente”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.