A Com&Te tutta la verità sull’amore

0
142

“In un rapporto di coppia deve essere sempre presente una dimensione mitologica dell’amore che deve crescere anche nella quotidianità. Un vero amore deve essere quello che  mette i brividi anche agli dei”.

E’ questa una delle  tante verità sull’amore spiegate da  Franco Bolelli e Manuela Mantegazza che venerdì sera, al Ristorante L’Argonauta di Cosmo Di Mauro di Marina di Vietri sul Mare, hanno presentato il loro  libro :”Tutta la verità sull’amore”, edito da Sperling & Kupfer, nell’ambito dell’ultimo incontro della  IX edizione del Premio Com&Te ideato dal giornalista Pasquale Petrillo e promosso dall’Associazione Comunicazione e Territorio, presieduta dalla giornalista Silvia Lamberti.

 

I due autori che vivono da venti anni insieme: “Il nostro è un amore in costante crescita”, hanno  raccontato la loro storia”Abbiamo raccontato l’incanto, ma non come una bella favola” e spiegato che l’amore deve essere motivazionale:”Deve spingere a grandi imprese perchè, come la pietra filosofale, è in grado di trasformare gli uomini negli artefici del loro destino, di mutare  il piccolo nel grande, l’attimo qualsiasi nell’istante perfetto”.

Franco e Manuela hanno anche consigliato ai ragazzi di non permettere mai a nessuno di spegnere il loro slancio vitale.”Perchè l’amore nasce soltanto da un altro amore, quello per se stessi” e spiegato come essere  sicuri di aver scelto la persona giusta:”Come fanno le aquile, che non sbagliano un colpo, a scegliere quell’unico solo compagno per la vita e a essere sicure che sia quello giusto? La risposta è semplice: a guidarle  è l’istinto. La persona giusta è quella che ti fa sentire totalmente te stessa, quella che , in qualche modo, addirittura riesce a farti diventare esattamente ciò che vuoi diventare, a tirare fuori il tuo valore, la tua ricchezza, a farti esprimere tutto il tuo potenziale. Non bisogna fidarsi mai di chi vuole cambiarci. L’amore non è annullarsi nell’altro”.

Importante, secondo gli autori, che sono stati intervistati dai giornalisti Mariella Sportiello Pasquale Petrillo, oltre che dai ragazzi delle scuole di Cava De’ Tirreni, che compongono la giuria del “Premio Speciale” dedicato a “Giancarlo Siani”,   è anche: “Imparare a crescere insieme, a rilanciare, a reinventarsi rimanendo se stessi”. E’ stato affrontato anche il tema della gelosia: “Non possiamo imbrigliare l’amore, dobbiamo assecondarne il corso. Cercare di trattenere l’altro attraverso il controllo sarebbe come trattenere l’acqua tra le dita. La gelosia è sciocca e inutile”. Un amore può anche finire e quindi provocare dolore: “L’attraversamento del dolore aiuta a crescere”.

Per non far finire la passione  bisogna evitare che l’abitudine , si insinui nel rapporto, soffocandolo: “Bisogna reinventarsi un pò ogni giorno, mettendosi in gioco, usando la propria energia per dare vita alla vita. Non bisogna sedersi e infilarsi le pantofole, altrimenti tutto  pian piano si spegne. Bisogna sempre pensare che si può ancora crescere, migliorandosi”. Due persone bellissime  e innamorate Franco e Manuela: “L’amore è cuore, coraggio, forza e carattere, tutto il resto non porta da nessuna parte”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.