scritto da Pasquale Petrillo - 13 Giugno 2024 08:50

La rissa da bassifondi

Siamo in generale, da destra a sinistra, al cospetto di un Parlamento che è di scarsissimo livello: etico, culturale, civile ed ovviamente anche politico

foto Giovanni Armenante

La notizia del giorno è la rissa avvenuta ieri alla Camera dei deputati. Sono volati pugni, calci, spintoni. Un episodio a dir poco indecoroso. D’altra parte, con tanti parlamentari che si trovano lì senza manco saperlo, eletti solo perché posti in posizione favorevole in liste bloccate, cosa ci si può aspettare? Siamo in generale, da destra a sinistra, al cospetto di un Parlamento che è di scarsissimo livello: etico, culturale, civile ed ovviamente anche politico. Gli scontri e le tensioni nell’emiciclo della Camera così come al Senato ci sono sempre stati. Quello che è successo ieri, però, è a livello di una squallida taverna del più infimo dei bassifondi. Bell’esempio che si danno ai giovani con simili comportamenti. La prima, vera, indispensabile ed urgente riforma da fare è quella elettorale per tornare ad avere parlamentari realmente scelti dagli elettori e non dai capibastone dei vari partiti. Insomma, un sistema elettorale che consenta una mutazione antropologica in meglio del personale politico chiamato a rappresentare il popolo sovrano e a governare. Nella speranza che ancora ce ne sia a disposizione nel Paese.

Giornalista, ha fondato e dirige dal 2014 il giornale Ulisse on line ed è l’ideatore e il curatore della Rassegna letteraria Premio Com&Te. Fondatore e direttore responsabile dal 1993 al 2000 del mensile cittadino di politica ed attualità Confronto e del mensile diocesano Fermento, è stato dal 1998 al 2000 addetto stampa e direttore dell’Ufficio Diocesano delle Comunicazioni Sociali dell’Arcidiocesi Amalfi-Cava de’Tirreni, quindi fondatore e direttore responsabile dal 2007 al 2010 del mensile cittadino di approfondimento e riflessioni L’Opinione, mentre dal 2004 al 2010 è stato commentatore politico del quotidiano salernitano Cronache del Mezzogiorno. Dal 2001 al 2004 ha svolto la funzione di Capo del Servizio di Staff del Sindaco al Comune di Cava de’Tirreni, nel corso del 2003 è stato consigliere di amministrazione della Se.T.A. S.p.A. – Servizi Terrritoriali Ambientali, poi dall’ottobre 2003 al settembre 2006 presidente del Consiglio di Amministrazione del Conservatorio Statale di Musica Martucci di Salerno, dal 2004 al 2007 consigliere di amministrazione del CSTP - Azienda della Mobilità S.p.A., infine, dal 2010 al 2014 Capo Ufficio Stampa e Portavoce del Presidente della Provincia di Salerno. Ha fondato e presieduto dal 2006 al 2011 ed è attualmente membro del Direttivo dell’associazione indipendente di comunicazione, editoria e formazione Comunicazione & Territorio. E’ autore delle pubblicazioni Testimone di parte, edita nel 2006, Appunti sul Governo della Città, edita nel 2009, e insieme a Silvia Lamberti Maionese impazzita - Comunicazione pubblica ed istituzionale, istruzioni per l'uso, edita nel 2018, nonché curatore di Tornare Grandi (2011) e Salerno, la Provincia del buongoverno (2013), entrambe edite dall’Amministrazione Provinciale di Salerno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.