#vorreiprendereiltreno

0
177

La battaglia contro le barriere architettoniche di Iacopo Melio, giovane studente disabile toscano, lanciata attraverso i social network con l’hashtag #vorreiprendereiltreno, sembra che abbia prodotto i risultati sperati. Previsto dalle Ferrovie, infatti,  un piano di interventi per adeguare l’accessibilità ai treni in 264 stazioni, tra cui anche quelle toscane. La Regione Toscana, da parte sua, si è posto l’obiettivo di arrivare al 75% dei treni in circolazione adeguati per disabili entro il 2017, prevedendo ascensori di accesso ai binari nelle 5 stazioni che oggi ne sono sprovviste. Infine, per l’eliminazione delle barriere architettoniche, la Regione prevede lo stanziamento complessivo di 4 milioni di euro per i prossimi due anni. Insomma, il più delle volte i social network risultano la vetrina delle peggiori idiozie e grossolanità, ma possono rivelarsi, e lo sono, uno strumento formidabile di informazione e di sensibilizzazione su problematiche diversamente neglette. La vicenda di Iacopo Melio, che abbiamo ospitato con un’intervista anche sul nostro giornale, testimonia questo straordinario e positivo “potere” dei social. (foto Giovanni Armenante)

 

Articolo precedenteCava, il gruppo di Gigino Napoli aderisce alla lista Caldoro: “Forza Italia addio”
Articolo successivoSalerno, Medaglia d’oro della “Ligue Universelle du Bien Public” all’endocrinologo Francesco Orio
Giornalista, ha fondato e dirige dal 2014 il giornale Ulisse on line ed è l’ideatore e il curatore della Rassegna letteraria Premio Com&Te. Fondatore e direttore responsabile dal 1993 al 2000 del mensile cittadino di politica ed attualità Confronto e del mensile diocesano Fermento, è stato dal 1998 al 2000 addetto stampa e direttore dell’Ufficio Diocesano delle Comunicazioni Sociali dell’Arcidiocesi Amalfi-Cava de’Tirreni, quindi fondatore e direttore responsabile dal 2007 al 2010 del mensile cittadino di approfondimento e riflessioni L’Opinione, mentre dal 2004 al 2010 è stato commentatore politico del quotidiano salernitano Cronache del Mezzogiorno. Dal 2001 al 2004 ha svolto la funzione di Capo del Servizio di Staff del Sindaco al Comune di Cava de’Tirreni, nel corso del 2003 è stato consigliere di amministrazione della Se.T.A. S.p.A. – Servizi Terrritoriali Ambientali, poi dall’ottobre 2003 al settembre 2006 presidente del Consiglio di Amministrazione del Conservatorio Statale di Musica Martucci di Salerno, dal 2004 al 2007 consigliere di amministrazione del CSTP - Azienda della Mobilità S.p.A., infine, dal 2010 al 2014 Capo Ufficio Stampa e Portavoce del Presidente della Provincia di Salerno. Ha fondato e presieduto dal 2006 al 2011 ed è attualmente membro del Direttivo dell’associazione indipendente di comunicazione, editoria e formazione Comunicazione & Territorio. E’ autore delle pubblicazioni Testimone di parte, edita nel 2006, Appunti sul Governo della Città, edita nel 2009, e insieme a Silvia Lamberti Maionese impazzita - Comunicazione pubblica ed istituzionale, istruzioni per l'uso, edita nel 2018, nonché curatore di Tornare Grandi (2011) e Salerno, la Provincia del buongoverno (2013), entrambe edite dall’Amministrazione Provinciale di Salerno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.